Il saluto peggiore possibile alle speranze salvezza. Ma è meglio così, adesso si può spostare il pensiero al futuro

19.04.2021 18:05 di Simone Lorini Twitter:    Vedi letture
Il saluto peggiore possibile alle speranze salvezza. Ma è meglio così, adesso si può spostare il pensiero al futuro
TUTTOmercatoWEB.com

Sono passati due giorni ma l'immagine di Pereiro che col sinistro, totalmente indisturbato, disegna l'arco che chiude, con due mesi d'anticipo, la stagione del Parma, non riesco ancora a dimenticarla e tanto meno a mandarla giù. Quella seguente è stata una nottata terribile, non tanto per il risultato maturato (meglio così, stop alle illusioni) ma per come è arrivato, per come ci siamo fatti ancora una volta non solo rimontare, ma anche umiliare. Cerchiamo di dimenticarcelo il prima possibile e di pensare sin da subito al futuro: so che non accadrà ma mi auguro di non vedere più in campo i giocatori che chiaramente non fanno parte del progetto futuro, penso a chi è in prestito o palesemente fuori dalle idee della società (tipo Alves e Gervinho). La Serie B è una realtà che va accettata, usiamo le rimanenti gare di Serie A per far fare esperienza ai vari Dierckx, Valenti, Traorè, Sohm, Camara e così via, perché è da loro che ripartiremo l'anno prossimo. 

FUTURO - L'arrivo di Ribalta è sintomatico di una voglia di investire e cambiare le sorti del club dal punto di vista sportivo sin da subito: Krause ha accolto stamane il nuovo capo dell'area sportiva, che insieme a Kalma avrà il compito di rivoluzionare il club dopo un anno terrificante sotto diversi aspetti e che per fortuna si avvicina alla fine. E meno male che noi tifosi del Parma siamo abituati a ben altro, la Serie B sembra solamente un inciampo a cui porre rimedio il prima possibile. Oggi si parla solo della Superlega e sugli effetti che avrà sul campionato italiano, ma per noi conta solo programmare un futuro che garantisca al club giocatori e tecnici fortemente motivati a riportare il Parma in alto nel più breve tempo ipotizzabile.