Alla vigilia del match col Milan, Liverani lancia un messaggio al club e uno alla squadra. Che gol di Pioli!

12.12.2020 23:00 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
Alla vigilia del match col Milan, Liverani lancia un messaggio al club e uno alla squadra. Che gol di Pioli!
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Un punto a San Siro contro la capolista Milan sarebbe oro colato, ma il Parma non ha alcuna intenzione di firmare a priori per un pari. E' stato chiaro in conferenza stampa mister Fabio Liverani, il quale, alla vigilia della sfida coi rossoneri, ha lanciato un messaggio ben preciso alla sua squadra, ovvero quello di andare a Milano per giocarsela senza timori reverenziali, certamente con un piglio ben più vivace rispetto a quello messo in campo sei giorni fa in casa col Benevento ("Noi dovremo fare una partita attenta, ordinata e cercare di creare le difficoltà giocando a calcio, cercando di farli correre mentre abbiamo noi la palla e cercando di attaccare con più uomini possibili nella loro area di rigore e nella metà campo avversaria. Dobbiamo cercare di fare una partita coraggiosa"). Vedremo se i suoi ragazzi lo accontenteranno o se invece emergeranno nuovamente delle difficoltà in fase offensiva.

E a proposito di fase offensiva, l'allenatore gialloblù ha - volontariamente o meno - lanciato un segnale anche alla società in chiave mercato. Nel corso del consueto appuntamento stampa della vigilia, infatti, Liverani ha rimarcato come in avanti il Parma abbia solo Cornelius e Inglese come punte centrali e poi tre esterni offensivi ("non ne abbiamo tanti", "non abbiamo tutte queste armi da poter cambiare"). E se si considera che Brunetta è alla sua primissima esperienza nel calcio italiano, ecco che a gennaio la proprietà potrebbe fare un ulteriore sforzo, arricchendo la faretra dell'ex Lecce con ulteriori frecce in attacco. 

Chiudiamo con le parole di Stefano Pioli che tanto hanno fatto piacere ai tifosi ducali. "La Reggiana è l'unica squadra che non potrei mai allenare", ha dichiarato l'attuale tecnico del Milan, spedendo così la palla dritta dritta nel cuore dei supporters crociati. Senza dubbio un "gol" di pregevole fattura per il classe 1965 rossonero, a cui auguriamo di togliersi grandi soddisfazioni con la sua squadra. A partire da lunedì, s'intende.