Amarcord - Venticinque anni fa, il debutto in Europa del Parma di Scala

19.09.2016 21:20 di Nico D'Agostino  articolo letto 391 volte
Amarcord - Venticinque anni fa, il debutto in Europa del Parma di Scala

Giornata da amarcord quella odierna e che il Parma celebra con un ricordo sul proprio sito ufficiale. Il 19 settembre del 1991, la squadra ducale debuttava ufficialmente in una competizione europea, quella che all'epoca si chiamava ancora Coppa Uefa. Era un giovedì ed il luogo di quell'evento storico era un piccolo stadio bulgaro, ubicato nei pressi del “Vassil Levski” di Sofia, sede esclusiva della Nazionale. Il più modesto “Cska Septemvrilsko Zname” era, invece, la casa del Cska Sofia una delle tante squadre della capitale ed avversario del tutto abbordabile.

Il popolo crociato si mosse con circa un migliaio di persone, tra voli charter e di linea, pullman ed auto, pur di assistere a quella prima volta affrontando una trasferta logisticamente complicata, in un paese ed in una zona del continente nella quale si agitavano numerosi movimenti e tensioni sociali. Tuttavia la voglia di Europa, dopo decenni di serie B e C, era tale da mettere in moto un'aggregazione di tifo senza precedenti per la realtà gialloblù. La partita, valida per l'andata dei trentaduesimi di finale della manifestazione, terminò col punteggio, favorevole, di 0-0. Di seguito il tabellino:

Cska Sofia: Velinov, M.Dimitrov, Parushev, Vidov, Dotchev, Kolev, Nancov (46’ A.Dimitrov), Marinov, Letckov, Andonov, Maraschliev.
Allenatore: Nikodimov.

Parma: Taffarel, Nava, Benarrivo, Minotti, Apolloni, Grun, Melli (66’ Agostini), Zoratto, Osio (54’ Pulga), Cuoghi, Brolin. Allenatore: Scala.

Arbitro: Lewis (Galles)