Le parole dell'ennesima settimana da dimenticare. E se la scossa la portassero i giovani?

08.02.2021 14:40 di Simone Lorini Twitter:    Vedi letture
Le parole dell'ennesima settimana da dimenticare. E se la scossa la portassero i giovani?
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L'analisi di una partita iniziata così così e proseguita nello stesso identico modo di come sono andate quella di Crotone, quelle in casa contro Samp e Torino e quella di Napoli, mi sembra abbastanza inutile. In questo Parma non funziona niente e l'auspicata scossa da mercato, ritorno di D'Aversa o cambio di modulo, evidentemente non c'è stata. Vale forse la pena concentrarsi sulle parole spese in settimana: si chiedeva alla squadra di giocare con il sangue agli occhi, e non mi pare sia successo (fattore fisico?). Si è elogiato il comportamento dei calciatori durante la settimana di allenamento ed è arrivata una delle prove peggiori dell'anno da parte di diversi singoli. La stagione maledetta, in cui tutto quello che può andare male (scelte in primis) lo fa, prosegue. Dopo l'umiliante 4-1 dell'andata, in casa è arrivato uno 0-3 che sarebbe potuto essere anche ben più pesante, contro una squadra fisicamente molto preparata, ma non certo irresistibile. 

Proposta: viste le mortificanti prestazioni della squadra nelle ultime giornate, sarebbe così assurdo provare a mischiare le carte e mandare in campo qualche ragazzo al posto dei senatori che fino ad ora hanno deluso le attese? E' evidentissimo, ad esempio, che l'unico ad aver dato un po' di brio all'attacco ieri sia stato Mihaila (sebbene un gol mangiato enorme, ndr), entrato molto bene in tutte le ultime prove dei crociati e autore di una ottima prestazione contro la Lazio, in Coppa Italia, mentre Zirkzee ha avuto bisogno di una ventina di minuti per entrare in partita, e nel finale ha comunque fatto vedere qualcosa di interessante. Del povero Sohm si sono perse le tracce e lo stesso Dierckx, che si era comportato benissimo quando chiamato in causo nell'emergenza totale, ieri è stato lasciato in panchina in favore di Bani, arrivato da pochi giorni a Collecchio. C'è chi conduce ed analizza gli allenamenti per tutta la settimana (e di conseguenza sceglie), quindi la pretesa di voler scegliere la formazione da parte mia sarebbe assurda, ma la proposta di un rimescolamento, vista la situazione disperata che non accenna al minimo miglioramento, mi sembra assolutamente sensata.