Quaglia-gol, da possibile crociato ad avversario: chissà come sarebbe stata la stagione con lui in Emilia. Chiudere in fretta la pratica salvezza per cominciare a programmare

02.05.2019 22:22 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Quaglia-gol, da possibile crociato ad avversario: chissà come sarebbe stata la stagione con lui in Emilia. Chiudere in fretta la pratica salvezza per cominciare a programmare

Tra i nomi accostati al Parma nella scorsa estate, come ricorderete, c'era anche quello di Fabio Quagliarella, il quale, ad un certo punto, sembrava davvero ad un passo dall'addio alla Sampdoria. Poi, per fortuna dei blucerchiati, Ferrero riuscì a convincere l'attaccante a rimanere: una scelta che, col senno di poi, si è rivelata più che azzeccata per la squadra ligure, la quale ha potuto godere dello strepitoso contributo fornito dall'ex Juventus e Napoli, attualmente capocannoniere del campionato di Serie A con 23 reti all'attivo. Chissà come sarebbe stata la stagione dei ducali se il classe 1983 di Castellammare di Stabia avesse lasciato Genova per approdare in Emilia: probabilmente il torneo dei crociati sarebbe stato ancora più esaltante, ma è sempre difficile ragionare coi se e coi ma, soprattutto quando si parla di calcio, perciò domenica godiamoci Quagliarella da avversario al Tardini, ma soprattutto godiamoci il ritorno di Inglese, colui che ha contribuito in maniera importante all'attuale classifica del Parma. 

A proposito di mercato, sono già tanti i rumors che riguardano il Parma in vista della prossima annata (da Iturbe a Škrtel, da Pinamonti a Karamoh). Prima di concentrarsi definitivamente sulla programmazione della stagione 2019-2020, c'è però ancora una pratica da chiudere, quella della salvezza. Salvezza che arriverebbe matematicamente già domenica prossima sia in caso di vittoria del Parma e mancata vittoria dell'Empoli con la Fiorentina, sia qualora il Parma dovesse pareggiare e l'Empoli dovesse perdere.