Kulusevski, non l’addio che avremmo voluto. Bruno Alves, hai già avvisato CR7?

01.08.2020 22:18 di Sebastian Donzella   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Kulusevski, non l’addio che avremmo voluto. Bruno Alves, hai già avvisato CR7?

Senza tifosi. A mille chilometri da casa. O meglio, da quella che è stata per un anno la sua casa. Dejan Kulusevski non saluterà Parma e il Parma nel modo voluto. E Parma non potrà salutare il suo amato come avrebbe sicuramente fatto. A Lecce, senza alcun supporter gialloblù sugli spalti, il classe 2000 disputerà l’ultima partita con la maglia crociata. Probabilmente l’ultima di una carriera che si preannuncia luminosissima. È stato uno degli under più forti d’Europa: 10 gol, 9 assist, 7 fisso in pagella. Il tutto facendo stropicciare gli occhi ai tifosi crociati che, con tutto il rispetto, un talento così non lo vedevano da anni e anni.

Domani, in terra pugliese, Kulusevski saluterà il club che lo ha fatto esplodere. Perché lui ci ha messo tanta dinamite ma la miccia l’ha accesa mister D’Aversa, che ha scelto di puntare forte su di lui sin dal ritiro estivo di un anno fa. Tra pochi mesi non penserà più alla salvezza ma allo Scudetto, alla Champions, a Cristiano Ronaldo. E chissà se Bruno Alves, che ha preso sotto la sua ala protettiva l’ala esplosiva, ha già spiegato, all’amico e collega portoghese, che gran giocatore si troverà accanto, tra qualche settimana, in bianconero.