Progetto Tardini: "Uno stadio per Parma, ispirato da Parma"

17.06.2021 20:38 di Rocco Azzali   Vedi letture
Progetto Tardini: "Uno stadio per Parma, ispirato da Parma"
© foto di ParmaCalcio1913.com

Come già noto, nella giornata di ieri sono stati pubblicati sul sito del Comune il progetto preliminare e la relazione illustrativa di quelli che saranno i lavori per la riqualificazione dell'impianto sportivo della città, la cui opera costerà al presidente Kyle Krause circa 80 milioni di euro. Nelle documentazioni sono stati chiariti alcuni aspetti di quelle che saranno le novità del nuovo stadio che si svilupperanno nei 20.000 metri quadrati dove si estenderà la struttura. La Gazzetta di Parma ha esaustivamente descritto le principali caratteristiche che identificheranno il nuovo nido dei crociati e di seguito le elenchiamo:

"Uno stadio per Parma, ispirato da Parma" - Questo si legge nella relazione illustrativa. Lo stadio prenderà ispirazione dalla Pilotta, dal Teatro Farnese e dalle costruzioni del centro storico, ma in chiave moderna, grazie anche all'utilizzo di materiali innovativi e riflettenti che creeranno un gioco di specchi anche al di fuori della struttura e schermeranno il complesso dai raggi solari al fine di evitare bolle di calore.

Inquinamenti ridotti - Sarà ridotta la dispersione del suono, così da creare meno inquinamento acustico nel vicinato e l'impianto verrà realizzato in maniera tale da ampliare all'interno dello stesso i cori della curva Nord ed affievolire i rumori degli ospiti: idea geniale. I fari alti 40 metri lasceranno spazio alla nuova illuminazione che sarà installata direttamente sotto la copertura, eliminando l'inquinamento luminoso che si creava.

Zero barriere architettoniche - L'impianto garantirà un accesso facilitato anche per i disabili, ed i tifosi potranno accedere per la maggiore da Piazzale Risorgimento, mentre gli ospiti da Via Puccini, per un totale di 23.000 posti a sedere.

Attività sportive e commerciali con parcheggio interrato - Verranno aperti all'interno del complesso negozi, bar e ristoranti, campo di calcio a 7, campo da basket e èparete da arrampicata, al fine di far vivere il Tardini non solamente nei 90 minuti delle partite, bensì 365 giorni all'anno, da sportivi e non, di facile raggiungimento anche grazie alla presenza di 161 posti auto sotterranei a disposizione della cittadinanza.

Luxory e comfort - Da non sottovalutare le coccole: il nuovo Tardini vanterà tre differenti tipologie di salette vip a seconda del grado di comfort: "bronze", "silver" e "gold lounge", disponibili su prenotazione così come gli "sky boxes" durante la gara.

Curva Nord "Matteo Bagnaresi" - Un muro esterno verrà adibito a "parete verde", sulla quale i supporters crociati potranno realizzare il murale dedicato a Matteo Bagnaresi.

La prima gara - Non si parla ancora di quella sportiva, ma di quella d'appalto, che si concluderà in 90 giorni una volta approvata la conferenza dei servizi ed il progetto definitivo. Il vicesindaco Marco Bosi ha tenuto a sottolineare che il costo dell'operazione sarà interamente a carico del club e che il Comune di Parma si è limitato alla concessione del terreno edificabile.