Pausa Nazionali: un break utile per i nuovi. Darmian-Pezzella, sulle fasce il gioco può cambiare

05.09.2019 23:00 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Pausa Nazionali: un break utile per i nuovi. Darmian-Pezzella, sulle fasce il gioco può cambiare

Il calciomercato è finalmente alle spalle, e con esso le prime due giornate di campionato. Ora c'è il consueto break per le Nazionali, che cade quando queste giocano a settembre. Una pausa ristoratrice - per chi non è convocato - certamente gradita soprattutto a quelle squadre che nel suddetto mercato hanno cambiato abbastanza. Il Parma, di cambi, ne ha fatti in buon numero, sebbene la squadra non abbia snaturato affatto il suo modo di giocare. Lo abbiamo visto in queste prime uscite: il canovaccio è lo stesso, con la parola d'ordine "compattezza" a far sì che questo Parma sia in grado di soffrire per poi ripartire con letale efficacia. Con la Juventus è riuscito parzialmente, con l'Udinese invece il piano si è rivelato letale: merito dell'oro di Parma, quella coppia gol Gervinho-Inglese che anche quest'anno promette benissimo. Dicevamo, comunque: è un break utile in particolare per i nuovi arrivati, per assimilare ancora meglio quegli schemi in cui, a dire il vero, molti di loro sembrano essersi già calati bene. Per esempio lo svedesino Kulusevski (che della pausa non può però beneficiare visto che è in Under 21), che è partito sull'acceleratore conquistandosi addirittura il posto da titolare a scapito del "colpo" Karamoh. Ma del giovane in prestito dall'Atalanta abbiamo già parlato.

A proposito di nuovi meccanismi, una delle modifiche rispetto all'anno scorso probabilmente la vedremo attraverso il gioco sulle fasce. Mi sembra, infatti, che già da queste prime due gare si sia palesata un'intenzione di spingere molto di più, soprattutto in ripartenza. Ho infatti notato come sia Laurini che Gagliolo si siano sganciati con una certa frequenza in attacco, almeno rispetto allo scorso anno dove i terzini molto spesso erano bloccati. Questa situazione potrebbe verificarsi sempre più spesso, soprattutto ora che sono arrivati anche Pezzella e Darmian, che recupereranno la forma migliore a breve. Con loro, che hanno caratteristiche più offensive, il gioco dei crociati potrebbe svilupparsi in modo leggermente diverso. Staremo a vedere.