Kucka perdita pesante, cercasi leader in mezzo al campo per sabato. Napoli bestia nera della scorsa stagione, ma stavolta è tutta un'altra musica

10.12.2019 23:34 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Kucka perdita pesante, cercasi leader in mezzo al campo per sabato. Napoli bestia nera della scorsa stagione, ma stavolta è tutta un'altra musica

Più che di sfortuna, adesso si può tranquillamente parlare di maledizione. Non c'è mai tregua per mister Roberto D'Aversa, che ogni settimana, puntualmente, deve fare i conti con un nuovo infortunio. Stavolta è il turno di Juraj Kucka, guarda caso uno dei giocatori più in forma dell'ultimo periodo: una pedina fondamentale che ha stretto i denti quando c'è stata l'emergenza centravanti, calandosi alla perfezione in un ruolo non suo, e che domenica scorsa, in soli 45', ha fatto il bello e il cattivo tempo a Genova, contribuendo in maniera sostanziale al successo di misura sulla Samp. E' inutile sottolineare quanto pesi questa assenza per il Parma, che perde in mezzo al campo muscoli, personalità e carattere. Sarà difficile sostituire Kucka, forse impossibile, però dai tre centrocampisti che scenderanno in campo al San Paolo è lecito aspettarsi un impegno ancora maggiore: ognuno dovrà dare qualcosa in più, anche sotto l'aspetto del carisma, per provare a rendere meno dolorosa l'indisponibilità dello slovacco.

A proposito della gara di sabato col Napoli, non si può non pensare al doppio disastroso confronto della scorsa stagione, con gli azzurri di Ancelotti che furono capaci di rifilare complessivamente ai ducali ben sette segnature, senza subirne alcuna. Un dato amaro, che però deve servire da stimolo per provare a riscattare quelle due pesanti sconfitte. Anche perché, mentre la formazione partenopea appare tutt'altro che imbattibile, la compagine emiliana sembra molto più solida e competitiva rispetto a quella del campionato passato: un motivo in più per sperare che questa volta vada a finire in maniera totalmente diversa.