Inizia una nuova era, senza Faggiano: per l'ex Trapani bilancio ampiamente positivo in Emilia. A sostituirlo sarà il suo amico Baccin?

04.08.2020 22:00 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
Inizia una nuova era, senza Faggiano: per l'ex Trapani bilancio ampiamente positivo in Emilia. A sostituirlo sarà il suo amico Baccin?
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La notizia è arrivata questa mattina come un fulmine a ciel sereno: Daniele Faggiano si appresta a salutare Parma per cominciare una nuova stimolante avventura in quel di Genova, sponda rossoblù. Un vero e proprio colpo di scena che ha spiazzato tutti, noi compresi, e che di fatto segna l'inizio di una nuova era per la società ducale. Se sarà altrettanto ricca di soddisfazioni come la precedente, lo scopriremo nel tempo. Quel che è certo è che l'esperienza in Emilia dell'ex Trapani si chiude (ammesso che il suo addio venga confermato ufficialmente nelle prossime ore) con un bilancio ampiamente positivo: con due promozioni e altrettante salvezze in A, la prima delle quali - quella dello scorso anno - particolarmente difficile. Tutto ciò anche grazie ai suoi guizzi sul mercato, alle sue intuizioni vincenti che hanno prodotto colpi prestigiosi come Bruno Alves, Gervinho e Darmian, senza dimenticare le scommesse (vedi Kulusevski) tutte - o quasi - ampiamente vinte dal dirigente pugliese.

Sarà dunque molto difficile, per chi arriverà, raccogliere l'eredità di Faggiano. E chissà che a succedergli non sia proprio il suo amico Dario Baccin, il quale, così come il classe 1978 di Copertino, vanta delle esperienze a Siena (come osservatore) e Palermo (in qualità di direttore dell'area tecnica e responsabile del settore giovanile). I tre anni all'Inter nel ruolo di vice direttore sportivo avranno senz'altro fatto crescere in maniera esponenziale l'ex difensore di Juventus e Napoli, che nel Ducato avrebbe l'opportunità di mettere a frutto quanto imparato sin qui, ricoprendo però finalmente un ruolo da protagonista assoluto.