Gervinho ne fa uno ogni due partite. E chissà che non sia lui il tanto atteso bomber crociato

02.12.2020 23:04 di Sebastian Donzella   Vedi letture
Gervinho ne fa uno ogni due partite. E chissà che non sia lui il tanto atteso bomber crociato
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ogni anno pensi che sia l'ultimo a certi livelli e ogni anno ci stupisce. Al punto che, a 33 anni, Gervinho "rischia" di vivere la sua miglior stagione in carriera dal punto di vista realizzativo. In otto gare, infatti, l'ivoriano ha segnato quattro reti: due doppiette con Inter e Genoa che sono valse quattro dei nove punti che il Parma ha in classifica. Dal punto di vista squisitamente numerico, Gervinho fa un gol ogni due partite giocate. E così ha quasi raggiunto le sette marcature dell'anno scorso e potrebbe migliorare, di questo passo, le undici della sua prima stagione in gialloblù.

E chissà se riuscirà a mettere nel mirino le 15 reti in 35 partite, a Lille, che portarono i francesi a vincere il campionato, esattamente dieci anni fa. 
Del resto parliamo di un giocatore capace di segnare anche alle Olimpiadi, ai Mondiali e in Coppa d'Africa, con annessa vittoria di quest'ultima competizione. Nel frattempo, nonostante i chiari di luna (indimenticabile il quasi addio notturno ai crociati  a inizio 2020, saltato solo per un problema di tempistiche) e qualche match poco brillante qua e là, Gervinho resta una delle punte più affidabili in casa crociata. Da quando la Serie A è tornata al Tardini.