Il Parma cambia gioco e inverte la tendenza rispetto all'anno scorso: dodici mesi fa era squadra da trasferta, ora fa scintille in casa

22.10.2019 15:33 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Il Parma cambia gioco e inverte la tendenza rispetto all'anno scorso: dodici mesi fa era squadra da trasferta, ora fa scintille in casa

C'è qualcuno in tv che continua a parlare di un Parma chiuso, attendista e votato al contropiede. E in parte è così, nel senso che la squadra ducale non ha dimenticato il proprio punto di forza dello scorso campionato, e torna a sfoderarlo nei momenti più opportuni della gara. Ma c'è un'evoluzione che non può passare inosservata: questo Parma ama molto di più giocare il pallone, costruisce dal basso e crea molte più occasioni da rete nell'arco dei 90'. Certo, non possiamo pensare che i crociati possano mettere sotto avversarie sulla carta più forti, ma senz'altro fino ad ora abbiamo assistito a prove più spumeggianti, grazie anche ad un mercato che ha migliorato sensibilmente la rosa sotto l'aspetto qualitativo. 

La prova del nove del fatto che il Parma targato 2019-2020 abbia cambiato pelle e identità rispetto a quello di dodici mesi fa è data nientemeno che dai numeri: dopo un inizio d'assestamento, gli emiliani hanno infatti cominciato a fare sul serio tra le mura amiche, totalizzando 9 punti nelle ultime tre partite casalinghe con Sassuolo, Torino e Genoa (segnando peraltro complessivamente ben 9 reti). Una netta inversione di tendenza rispetto al Parma della stagione 2018-2019: una squadra molto più prudente, che, con le sue letali ripartenze, riusciva ad ottenere molti più punti in trasferta.