Rispoli: "Iachini un lusso in B, credevo nei playoff. Se resto? Sono cambiati allenatore e diesse..."

06.06.2022 10:01 di Rocco Azzali   vedi letture
Rispoli: "Iachini un lusso in B, credevo nei playoff. Se resto? Sono cambiati allenatore e diesse..."
© foto di ParmaLive.com

Arrivato a stagione in corso dal mercato degli svincolati nella finestra invernale su espressa richiesta di mister Beppe Iachini, Andrea Rispoli non è riuscito ad incidere a dovere nel Parma e la sua terza esperienza in Emilia pare, nuovamente, giunta ai titoli di coda. L'accordo siglato con la squadra ducale, infatti, aveva scadenza al 30 di giugno e prevedeva un rinnovo automatico per un'ulteriore anno solamente in caso di promozione. Con l'arrivo del nuovo tecnico, Fabio Pecchia, ed in mancanza, ancora, della figura del direttore sportivo, il discorso rinnovi è al momento in stand-by, ma le parole rilasciate dal terzino ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com non lasciano intendere che il rapporto con il club crociato possa proseguire anche nel prossimo campionato.

LEGGI ANCHE: Valenti sul mercato, via anche Dierckx e Balogh. Possibile nuova chance per Schiattarella

Così Rispoli in esclusiva a TMW: "Mi sono rimesso in gioco in una piazza dove ero già stato, ho rivissuto le emozioni di quando ero più giovane. Quella che abbiamo passato è stata un’annata difficile, nel corso della quale abbiamo incontrato tante difficoltà. Non pensavo che non saremmo riusciti a centrare i playoff. L’anno prossimo sarà più difficile di quello appena passato. Genoa, Cagliari, il Benevento che ci riproverà, il Bari, la possibile sorpresa del campionato e poi spero ci sia anche il Palermo. Sarà un torneo avvincente”.

Iachini non è stato confermato.
“Oggi in Serie B avere un allenatore come lui è un lusso. Per il Parma sarebbe stato una garanzia. È arrivato in un momento in cui la classifica era deficitaria”.

Possibilità di restare in gialloblù?
“C’era stata una chiacchierata tra Ribalta e il mio agente. Poi è cambiato l’allenatore ed è andato via il direttore”.

Dunque si guarda intorno…
“Ci sono stati dei pour parler, vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni”.

LEGGI QUI: Ag. Rispoli: "Ha fatto un ottimo campionato. A Parma si trova bene, valuteremo"

Il prossimo anno in A ci sarà il Monza.
“Il Monza per la squadra che ha costruito era destinata in Serie A. Ma il Pisa ha dimostrato continuità e di saper soffrire”.

Le altre neopromosse sono Cremonese e Lecce.
“Pecchia ha fatto un grande lavoro con i giovani. A Lecce Corvino è una garanzia, un direttore sportivo esperto, uno dei più bravi in circolazione”.

LEGGI ANCHE: Andrea Rispoli, voto 5: l'esperienza non basta, il problema sulla destra resta irrisolto