Il "gruppo Vialli" ora punta il Parma: effettuata due diligence sul club crociato

23.01.2020 11:02 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
Il "gruppo Vialli" ora punta il Parma: effettuata due diligence sul club crociato

Sul Secolo XIX trova ampio spazio quest'oggi la nuova messa in vendita della Sampdoria da parte di Massimo Ferrero. Ma all'interno dell'articolo di approfondimento su quelli che potrebbero i gruppi interessati a subentrare all'attuale patron, trova spazio una bomba riguardante il futuro del Parma, almeno potenziale. Se per i blucerchiati non ci sarebbero ritorni di fiamma del "Gruppo Vialli", sembra che il consorzio americano nelle scorse settimane abbiano effettuato una due diligence (indagine in merito alla situazione economica e non solo di un’impresa, ndr) proprio sul Parma. James Gerard Dinan e Alex Knaster avrebbero dunque mostrato interesse al futuro del club crociato, passando subito ai fatti. Ma chi sono i due americani interessati ad entrare nel calcio italiano? 

James Dinan è statunitense, ha 60 anni ed è laureato alla prestigiosa Università di Harvard. L’uomo si trova al 20° posto della classifica di Forbes dei manager di hedge fund che hanno guadagnato di più nel 2018 e vanta un patrimonio di 2,2 miliardi di dollari. Nel 1991 Dinan è stato in grado di raccogliere 3,6 milioni di dollari e ha dato vita al suo hedge fund. Il fondo non è nuovo a investimenti in questo settore: nel suo portfolio spicca dal luglio 2014 la comproprietà dei Milwaukee Bucks, franchigia NBA tornata ai vertici della lega grazie ad una strategia societaria di ampio respiro (con anche la costruzione di una nuova arena, il Fiserv Forum) e un nuovo progetto sportivo attorno alla nuova stella del basket mondiale Giannis Antetokounmpo. York Capital è un fondo speculativo statunitense fondato all’inizio degli anni ’90. Il fondo appartiene per il 30% a Credit Suisse (che ne ha rilevato le quote nel 2010 per 425 milioni di dollari), ed è in possesso di un capitale stimato di circa 20,5 miliardi di dollari: questo è quanto raccolto al riguardo dai ben informati colleghi di Calcio&Finanza