Nella rivoluzione, una certezza: Roberto D’Aversa sempre più al centro del progetto Parma

08.08.2020 20:25 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Nella rivoluzione, una certezza: Roberto D’Aversa sempre più al centro del progetto Parma

Sono giorni di ribaltone in casa Parma. Dopo una settimana di indiscrezioni, quest’oggi i crociati hanno salutato ufficialmente Daniele Faggiano, che ha lasciato il ducato dopo quattro anni di onorato servizio, accasandosi al Genoa di Enrico Preziosi. E mentre la società valuta i profili dei ds che potranno sostituire l’ex Trapani, arrivano segnali rassicuranti sul fronte panchina, dove il Parma ripartirà da Roberto D’Aversa. Legatissimo all’ex ds, D’Aversa si pensava potesse partire proprio come Faggiano, ma il tecnico crociato sarà il punto principale da cui ripartirà il nuovo Parma.

Roberto D’Aversa sarà il fulcro del nuovo progetto Parma 2.0, che in attesa dell’insediamento del qatariota Al Mana, dovrà continuare a lottare, come nelle scorse stagioni, per mantenere la categoria. Il tecnico crociato nelle ultime due stagioni ha salvato senza particolari problemi il Parma, mostrando anche un grande crescita nella stagione appena conclusa, aiutato anche da un tasso tecnico superiore in rosa. E dopo i buoni risultati, il prossimo mercato del Parma sarà fondamentale, con soprattutto l’attacco che sarà da rinforzare, orfano di un Dejan Kulusevski che da solo ha portato almeno dieci punti e di uno Gervinho che pare con un piede e mezzo lontano da Collecchio. Il nuovo ds, che probabilmente verrà annunciato nella prossima settimana, con la lotta a due tra Marcello Carli e Dario Baccin, dovrà soddisfare in tutto e per tutto le richieste del tecnico nativo di Stoccarda, che vivrà una situazione nuova, non potendosi più confrontare con l’amico e compagno d’avventura Faggiano. Il futuro del nuovo Parma sarà legato al passato recente del club, con Roberto D’Aversa che sarà il fulcro principale a cui tutto il resto dovrà girare attorno.