Cosa manca ad oggi al Parma? Non molto, un difensore ed un innesto davanti, ma la base è di quelle importanti

11.09.2020 22:17 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
Cosa manca ad oggi al Parma? Non molto, un difensore ed un innesto davanti, ma la base è di quelle importanti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Difficile analizzare la rosa crociata in pieno mercato, tra voci che si rincorrono quotidianamente su trattative in uscita ed in entrata, ma quel che è certo sono i giocatori che ad oggi sono tesserati per il Parma, e quindi, a dieci giorni dall'apertura del mercato e a poco più di una settimana dall'inizio del campionato proviamo a vedere nel dettaglio la rosa crociata.

Sepe, Colombi e Alastra sono i tre che compongono il pacchetto di portieri crociati: ad oggi pare complicato ci possano essere stravolgimenti. Dopo i primi giorni in cui Sepe è stato accostato a diversi club le voci si sono placate ed il numero uno dovrebbe continuare a difendere i pali gialloblu, con le spalle ben coperte da un dodici di sicuro affidamento come Colombi.

In difesa la situazione più delicata ad oggi: Iacoponi, Dermaku e Bruno Alves sono i tre centrali a disposizione di mister Liverani, con Botond Balogh che ha ben figurato in amichevole. Almeno un innesto servirà tra i difensori centrali. Così come servirà un innesto sull'out di destra se Matteo Darmian, come pare, dovesse davvero accasarsi all'Inter: resterebbe il solo Laurini. Si parla di Raoul Bellanova dall'Atalanta, ma restiamo in attesa di ufficialità. A sinistra ci sono invece Riccardo Gagliolo ed un Giuseppe Pezzella apparso in grande forma: non dovrebbero esserci ulteriori arrivi.

A centrocampo è uscito il solo Barillà, in direzione Monza, e quindi la rosa a disposizione per i tre ruoli di centrocampo è abbastanza folta: Scozzarella e Brugman in cabina di regia, Grassi, Kucka, Kurtic ed Hernani a giocarsi le rimanenti due maglie nel ruolo di mezze ali. Il brasiliano è stato provato anche alle spalle delle due punte, nel caso in cui si giochi con il trequartista, così almeno un innesto nel reparto nevralgico dovremmo aspettarcelo: si parla tanto di Filippo Melegoni, ma anche in questo caso finché non ci sarà ufficialità non ci si può sbilanciare.

Davanti la situazione più delicata: sono partiti Kulusevski e Caprari, un potenziale offensivo importante. Con il centrocampo a rombo e di conseguenza un trequartista in campo, troverebbe maggiore spazio Luca Siligardi, abile tra le linee, ma resterebbe fuori uno tra Cornelius, Inglese e Gervinho: in questo caso il mercato può giocare un ruolo importante nelle scelte future. Senza dimenticarci di Yann Karamoh, che dovrà per forza di cose essere rilanciato in questa stagione. Ad allungare la lista a disposizione ci sono poi Mattia Sprocati ed Andrea Adorante, con il primo spesso utilizzato da mister D'Aversa negli anni passati. 

Questione di scelte che dovranno fare il ds Carli con il mister Liverani e la società, ma ad oggi la rosa crociata è abbastanza completa e doppia in ogni ruolo. Come già ribadito, ad un'uscita seguirà un'entrata, e magari si tenterà di allungare appena la rosa, per avere a disposizione 18/20 titolari intercambiabili. E con diversi giovani crociati che si stanno mettendo in mostra...