Albarella: "Giocare alle 21 non sarà complicato, neanche ad agosto"

23.05.2020 14:49 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Albarella: "Giocare alle 21 non sarà complicato, neanche ad agosto"

In una intervista concessa a GianlucaDiMarzio.com, l'ex preparatore atletico della Juventus, Eugenio Albarella, ha così parlato delle difficoltà che incontreranno calciatori e staff tecnici in vista della ripresa della stagione 2019-2020: "Non c’è una strada segnata, il percorso si traccerà camminando. Bisognerà lavorare a vista per quanto sia possibile, collaborare con gli atleti ogni giorno. Il caldo? Ne ho viste tante di partite in giro per il mondo, ci sono campionati in Oriente con tassi di umidità elevatissimi, ho visto partite del Mondiale in Brasile con situazioni climatiche estreme. Per nostra fortuna, in Italia la temperatura ci aiuta. Così come l’umidità, il fattore che incide di più. Giocare alle 21, anche a luglio e agosto, da noi non sarà complicato. Bisognerà solo organizzare e gestire il recupero, quello è l’obiettivo principale visto che si giocherà tanto e spesso. Il ritmo gara lo si ritroverà solo giocando. Bisognerà sfruttare questo periodo breve per prepararsi al meglio”.