Parma femminile, Nicoli tuona: "Nel 2022 non si può stabilire un risultato con il lancio di una monetina"

12.06.2022 19:06 di Giuseppe Emanuele Frisone   vedi letture
Parma femminile, Nicoli tuona: "Nel 2022 non si può stabilire un risultato con il lancio di una monetina"

Intervenuta ai microfoni dei canali ufficiali del Parma, l'allenatrice della squadra crociata femminile, mister Ilenia Nicoli, ha parlato energicamente del 2-2 contro il Maia Alta Obermais che ha estromesso le emiliane dalla Coppa Italia Eccellenza, dopo il sorteggio che ha sorriso alle altoatesine: "C'è molta amarezza: sembra di essere tornati all'età della pietra, non è possibile stabilire il risultato di una partita come questa con il lancio di una monetina. Probabilmente era da vent'anni che non sentivo parlare di lancio della monetina: credo che si tratti di una grandissima mancanza di rispetto nei confronti delle ragazze, che hanno lottato, e questo lo dico non solo per il Parma ma anche per il Maia Alta Obermais. Sinceramente non trovo una ragione per effettuare il lancio della monetina, sarebbe bastato andare ai rigori. Detto questo, non sono io che devo fare le regole, ma questa polemica vorrei che arrivasse a chi di dovere: penso sia una grande mancanza di rispetto non solo per il Parma, ma anche verso tutto il calcio femminile".

Sul campo avete risposto nel migliore dei modi, anche scattando una foto fair play con le avversarie. Anche se non si può parlare di vincitori e vinti:
"Sì, questa è una squadra che esce a testa alta, lo ha fatto in altre occasioni dove si è comunque comportata a livello umano in una maniera esemplare. Le ragazze lo hanno fatto anche oggi nonostante una presa in giro fuori dal normale: non è possibile che nel 2022 esista tutto questo".

Siete passate due volte in svantaggio, ma due volte l'avete ripresa. Com'è stata la gara?
"Credo sia stata una bella partita dal punto di vista tecnico-tattico, perché le squadre hanno risposto alle mosse degli allenatori. Noi abbiamo faticato un po' rispetto al solito a livello difensivo, e abbiamo fatto fatica a trovare soluzioni per tirare in porta. Ho chiesto alle ragazze di farlo, nel secondo tempo lo abbiamo fatto un po' di più, ma nel complesso è stata una partita equilibrata".

Com'è stato l'approccio e l'uscita con il Maia Alta Obermais?
"E' stata, ripeto, una gara equilibrata: ci sono state situazioni dove non abbiamo fatto benissimo, altre dove abbiamo fatto meglio, ma è stato comunque interessante riuscire a confrontarci con realtà diverse da quelle del nostro territorio che abbiamo affrontato in campionato".

LEGGI ANCHE: Parma femminile, la Coppa Italia termina qui: Maia Alta Obermais avanti grazie al sorteggio