Focus - Alla scoperta di Valenti: l'argentino alla prima esperienza europea

11.10.2020 14:00 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Focus - Alla scoperta di Valenti: l'argentino alla prima esperienza europea

Dopo la presentazione di Osorio, è tempo di un altro difensore, l'argentino Lautaro Valenti. 21 anni, il centrale classe '99 presenta caratteristiche molto interessanti, come un'ottima velocità per il ruolo e un gran tiro da fuori. Il suo idolo? Nicolas Otamendi, uno che in Europa ha saputo far fuoco e fiamme.

LA SUA CARRIERA - Valenti ha praticamente una sola stagione da professionista alle spalle, dove pure si è fatto notare. L'argentino si è infatti messo in mostra con la maglia del Lanus, la squadra in cui si è formato. Nello scorso campionato ha totalizzato 22 presenze con 3 gol (e un assist), mostrando però una certa tendenza ai cartellini gialli (sei le ammonizioni ricevute). Temperamento, personalità, rapidità e tiro da fuori: questo è Valenti, che peraltro al Lanus ha potuto imparare molto dall'ex palermitano Ezequiel Munoz, uno che il campionato italiano lo conosce bene. Probabilmente a Parma non sarà titolare sin da subito, ma ha tutte le carte in regola per stupire ed imporsi. Per lui anche varie presenze con le selezioni giovanili dell'Argentina.

IL TRASFERIMENTO A PARMA - Il suo nome in chiave mercato è uscito su giornali e siti web solo pochi giorni prima della chiusura della trattativa: questo fa capire come il ds Carli abbia lavorato bene sottotraccia. Il Parma ha chiuso con il Lanus un'operazione in prestito con obbligo di riscatto, per un trasferimento complessivo intorno ai 7,5 milioni - considerando sia il prestito oneroso di quest'anno sia il riscatto che andrà messo a bilancio nella prossima annata. Segno comunque di come il Parma punti molto su questo giovane argentino classe '99, il quale ha firmato un contratto di cinque anni con la società del presidente Krause.