Tre punti con il Cittadella, la sosta e il tour de force di dicembre: obiettivo restare in alto in attesa di Santa Krause

12.11.2022 00:00 di Alessandro Tedeschi Twitter:    vedi letture
Tre punti con il Cittadella, la sosta e il tour de force di dicembre: obiettivo restare in alto in attesa di Santa Krause
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Niccolò Pasta-ParmaLive

Finalmente, dopo settimane di brutte notizie dall'infermeria, arrivano news positive: sono ben quattro i rientri e si tratta di pedine importantissime come Adrian Bernabé, Roberto Inglese, Valentin Mihaila e Dennis Man. Potenzialmente quattro titolarissimi che rientrano a disposizione di mister Pecchia, che ora vede la lista degli assenti ridursi notevolmente. Difficile che i quattro possano essere assoluti protagonisti della sfida al Cittadella di oggi, più probabile che vengano utilizzati per uno spezzone di gara, soprattutto per chi viene da stop di quasi due mesi come Bernabé e Mihaila.

LEGGI QUI - Pecchia sugli infortunati: "Rientrano Inglese, Man, Mihaila e Bernabè"

Ma sarà importantissimo riuscire a strappare i tre punti in casa contro i veneti: significherebbe arrivare alla sosta con al massimo tre punti di distacco dalla promozione diretta e con il morale altissimo. Poi ci sarebbero due settimane di lavoro nelle quali mister Pecchia potrà far ritrovare la miglior condizione a chi è appena rientrato e soprattutto lo staff potrà ridare al tecnico qualche altra pedina ancora ai box.

LEGGI QUI - PL - Bonazzoli: "Pecchia l'uomo giusto per la A. Ma serve continuità per la promozione"

Sarebbe fondamentale riuscire a presentarsi all'inizio del tour de force di dicembre con la rosa al completo o quasi. Saranno ben sei gli impegni dal 26 novembre al 26 dicembre, con ben quattro sfide in quindici giorni tra il 3 ed il 18 dicembre. Un mese nel quale il Parma, con la rosa al completo, potrebbe provare a cambiare marcia ed insidiare le prime posizioni di classifica, per presentarsi alla sosta natalizia, e dunque alle porte del mercato, con un ottimo piazzamento. E se poi arrivasse un regalino dal mercato per completare le lacune di questa rosa, ecco che il girone di ritorno potrebbe essere davvero divertente.