Pederzoli ds, il disegno è completo. Stroppa sarebbe la scelta più 'scontata' per la panchina ma... le idee sembrano altre. E da domani, pagelle per tutti

24.05.2021 11:53 di Simone Lorini Twitter:    vedi letture
Pederzoli ds, il disegno è completo. Stroppa sarebbe la scelta più 'scontata' per la panchina ma... le idee sembrano altre. E da domani, pagelle per tutti
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Fin dalla prima conferenza di Ribalta si è avuta l'impressione che il destino di Liverani e D'Aversa fosse segnato, anche perché il profilo di un nuovo tecnico è stato rapidamente individuato e a parte sparate davvero cretine, ogni profilo accostato ai ducali si è più o meno adagiato sulle caratteristiche note: un tecnico emergente (alias giovane), che parli bene inglese, non abbia paura di scommettere sui giovani e abbia idee di calcio offensive. Non sono moltissimi i profili di questo tipo nel nostro calcio, dove mister di grande esperienza come Ranieri e Gasperini fanno una differenza tangibile a parità di organico. 

La "promozione" di Pederzoli a ds era piuttosto scontata, almeno ragionando su uno staff tecnico che ha funzionato molto bene in passato, ed è puntualmente arrivata: l'ex scout, prossimo ad essere annunciato come direttore sportivo, ha lavorato con Ribalta al Milan e al Novara, e in rossonero con loro c'era anche Filippo Galli. Allenatore della Primavera rossonera in quegli anni era Giovanni Stroppa, la scelta più "facile" e scontata sarebbe lui per la panchina crociata, peraltro vincitore della Serie B nella scorsa stagione. Ma al momento il profilo dell'ex allenatore del Crotone non sembra essere tra le primissime scelte di Ribalta, che probabilmente oggi chiarirà ulteriormente quelle che sono le sue idee circa il nuovo condottiero che avrà il compito di riportare immediatamente i ducali in A dopo un finale di stagione che più brutto non si può. 

Il peggior Parma della sua storia in Serie A da domani verrà giudicato: lo dico in anticipo così chi è pronto ad offendersi per un meritato quattro in pagella, ha il tempo di prepararsi. Nessuno, davvero nessuno in quest'annata può considerarsi privo di colpe, parlo anche per me stesso: noi giornalisti, che ovviamente abbiamo un peso pari quasi a zero (forse anche meno) nelle scelte societarie, abbiamo infatti difeso la campagna acquisti estiva, che invece era stata 'attaccata' dai media nazionali e... clamorosamente sbagliato. Una cantonata incredibile alla luce del rendimento dei vari Osorio, Cyprien, Sohm, Busi e Brunetta nella loro prima stagione con la maglia del Parma (per molti temo rimarrà l'unica). Ma il momento del giudizio arriva per tutti e quindi da domani pagelle per tutti: non aspettavi molte sufficienze...