Juve troppo forte, ma il Parma ci ha messo del suo per rendere tutto ancora più semplice ai bianconeri. Ora però testa alla gara più importante dell'anno: a Crotone bisogna vincere

20.12.2020 15:56 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
Juve troppo forte, ma il Parma ci ha messo del suo per rendere tutto ancora più semplice ai bianconeri. Ora però testa alla gara più importante dell'anno: a Crotone bisogna vincere
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Che la Juventus fosse ben più forte del Parma lo si sapeva già. Quello che ha un po' sorpreso ieri è stata però la facilità con cui la squadra bianconera si è imposta al Tardini, coi crociati che sono apparsi poco determinati o, quantomeno, non abbastanza per pensare di poter far punti contro Cristiano Ronaldo e compagni (a tal proposito, un dato indicativo è quello relativo ai falli commessi: solamente 8, peraltro con 0 cartellini gialli rimediati). Diamo dunque i giusti meriti alla Juve, ma rimarchiamo anche l'opaca prestazione dei ducali, poco aiutati - è giusto dirlo - anche dalle scelte di Fabio Liverani, il quale ha preferito dare più equilibrio alla squadra schierando Kucka nel tridente offensivo, perdendo tuttavia qualcosa sia in mezzo al campo che in avanti. 

Fare processi a posteriori è però sin troppo semplice e, in questo caso, anche piuttosto inutile, dato che il Parma è atteso immediatamente da un nuovo fondamentale impegno. Non per caricare la squadra di eccessive pressioni, ma la gara di martedì prossimo col Crotone è, a mio modesto parere, la più importante in assoluto di quelle giocate sin qui. Innanzitutto perché, vincendo, i ragazzi e il tecnico gialloblù arriverebbero alla sosta natalizia con maggiore serenità e consapevolezza, nonché con una classifica abbastanza tranquilla. E poi perché il Crotone è una diretta concorrente per la salvezza, e dunque i punti varranno doppio. Peraltro i calabresi sono - almeno sulla carta - gli avversari meno forti del torneo: un altro pari insipido o, peggio ancora, un'amara sconfitta all'Ezio Scida, potrebbero pertanto incidere negativamente sul prosieguo di campionato del Parma.