Cervello, cuore ma non coraggio. Liverani torna sui suoi passi e sposa il 5-3-2: contro la Fiorentina però è mancato tanto e due settimane senza mezza squadra quanto potranno aiutare?

09.11.2020 23:02 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
Fonte: a cura di Simone Lorini
Cervello, cuore ma non coraggio. Liverani torna sui suoi passi e sposa il 5-3-2: contro la Fiorentina però è mancato tanto e due settimane senza mezza squadra quanto potranno aiutare?
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Ho letto da più parti, in questi giorni, che Liverani ha giocato a fare "il D'Aversa" nella gara contro la Fiorentina: ebbene, mai in tre anni e mezzo di gestione D'Aversa ho visto un Parma così rinunciatario, passivo e privo di voglia di offendere nella metàcampo avversaria. Se il tecnico di Stoccarda metteva la fase difensiva al primo posto in alcune partite, e altre sono state portate a temine con zero tiri verso la porta avversaria, è altrettanto vero che la difesa dello 0-0 non è mai stato un concetto appartenutogli. E che francamente non credevo potesse appartenere a Fabio Liverani. 

Mi sono dovuto ricredere dopo i primi quindici minuti della sfida di sabato, tutti passati a difendere gli ultimi 30 metri di campo con cinque difensori e tre centrocampisti, lasciando solo Gervinho e Inglese qualche metro più avanti. Con tutte le attenuanti di una rosa costruita tardi, assemblata frettolosamente e con tanti infortuni e poi decimata dal Coronavirus, il Parma visto contro la Fiorentina è apparso molto indietro rispetto a ogni più pessimistica aspettatativa dopo una campagna acquisti di 40 milioni, che diventano 70 aggiungendo i vari obblighi di riscatto. Osorio ha catturato l'attenzione con la sua aggressività (ma Ribery lo ha saltato nettamente in almeno due occasioni, ndr) ma in generale è stata proprio l'assenza di mentalità ad affossare i sogni dei tifosi. 

Se contro l'Inter la difesa e contrattacco sembravano armi giustificate dalla differenza di potenziale, contro la Viola le stesse armi sono risultate fortemente depotenziate, anche perché non capitano certo tutte le settimane gol come quelli di Gervinho a San Siro o assist come quelli di Hernani-Inglese. La giocata del singolo insomma, non c'è stata, e il Parma è apparso solo interessato allo 0-0, peraltro ottenuto. Adesso servirebbe una crescita di mentalità, ma con mezza squadra titolare partita per le Nazionali, quanti progressi potrà fare Liverani in questo ambito nei prossimi 10 giorni?