Buona la prima sgambata e già qualche novità: in attesa dei nazionali Liverani riparte da D’Aversa

01.09.2020 22:22 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Buona la prima sgambata e già qualche novità: in attesa dei nazionali Liverani riparte da D’Aversa
© foto di Giacomo Morini

Le amichevoli estive (anche in settembre) valgono quel che valgono. Il Parma riparte da Collecchio battendo per 2-0 il Carpi di Sandro Pochesci, che fra poche settimane comincerà la Serie C. Le reti portano la firma di Alberto Grassi, parso in forma e molto mobile, e Roberto Inglese, che abbandona la maglia numero “9” e torna all’amata “45”, che tanto bene gli ha portato in carriera (e a Parma). Fabio Liverani, al primo giorno ufficiale da allenatore del Parma, riparte dal passato, e a sorpresa schiera il 4-3-3 D’Aversiano, nonostante dalla formazione quasi tutti (il sottoscritto compreso) pensassero a Siligardi dietro le punte Adorante e Inglese. E invece niente trequartista, riecco le ali con un Adorante parso vispo e autore dell’assist per il Inglese.

Sul piano tattico, come normale che sia, non si è visto granché. Bene la difesa, con un Bruno Alves tirato a lucido e sempre più verso una conferma, buona gamba per Pezzella e Laurini, solido Iacoponi. Bello anche vedere il piccolo Lucarelli in campo, che ha pure sfiorato il gol. Bene Inglese, seppur non freddissimo sotto porta: sarà importante averlo in forma sin da subito, nonostante non sembri essere l’attaccante perfetto per il gioco di Liverani. Buono l’impatto anche di qualche giovane, che l’anno scorso è completamente mancato nel Parma: l’ingresso di Artistico, lo stesso Adorante, Radu e il già citato Lucarelli, pedine che nella green-line tracciata dalla società potrebbero rivelarsi utili. La partita, come detto, vale quel che vale, ma cominciare con una vittoria fa sempre bene.