Bolzano-Palermo, tanto lontane quanto simili. Due ko dettati dagli infortuni e una sterilità offensiva che preoccupa

10.11.2022 00:00 di Niccolò Pasta Twitter:    vedi letture
Bolzano-Palermo, tanto lontane quanto simili. Due ko dettati dagli infortuni e una sterilità offensiva che preoccupa
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com

Bolzano e Palermo sono quasi ai poli dell'Italia ma per il Parma sono sembrate due città vicinissime. Il ko del Barbera, infatti, è stato molto simile a quello del Druso contro il Sudtirol, dove le assenze erano molte e dove le occasioni create sono state poche. Probabilmente due gare da 0-0, che il Parma ha pagato a caro prezzo, tornando in Emilia con zero punti e con tante ferite da leccarsi. L'emergenza infortuni, puntuale ogni anno come un treno a Tokyo, è costata e sta costando al Parma punti importanti, che la squadra di Pecchia avrebbe meritato. Guardiamo la classifica con tre, quattro punti in più e tutto sarebbe diverso...

Le assenze del Parma hanno inciso soprattutto nella fase offensiva. D'altronde, provateci voi a segnare senza Mihaila, Bernabé, Man, Charpentier e Inglese! Con un Vazquez che quest'anno ha compiti diversi a quelli dell'anno scorso e con attaccanti adattati, da Benek sulla fascia, a Juric, fino ai giovani Bonny, Sits e Hainaut, è normale che la manovra offensiva risultati più bloccata, poco fluida e con meno qualità di quanto atteso. Fondamentale, dunque, recuperare il prima possibile chi è fuori, con Man, Mihaila e Bernabé sulla buona strada. La partita con il Cittadella lo scorso anno chiuse definitivamente le speranze playoff. Quest'anno, invece, dovrà essere il punto di ri-partenza per il bel Parma visto in questi primi mesi.