Man il più ispirato in attacco. Bernabé entra e fa la differenza. Le pagelle di ParmaLive.com

20.08.2023 22:50 di Tommaso Rocca   vedi letture
Man il più ispirato in attacco. Bernabé entra e fa la differenza. Le pagelle di ParmaLive.com
© foto di Benaglia/ParmaLive.com

Chichizola 6 - Poco impegnato dall'attacco della FeralpiSalò, quando viene chiamato in causa risponde presente. Bravo e ispirato anche con i piedi, commette solo un errore nel primo tempo, commettendo un'uscita poco comprensibile, che per fortuna non costa caro ai crociati.

Coulibaly 6 - Corre tantissimo, proponendosi con insistenza in fase offensiva e rientrando in fase di copertura. Forse gli manca un po' di lucidità, e questo si traduce talvolta in qualche imprecisione e qualche errore nelle scelte, ma si conferma sull'ottimo livello mostrato nel finale della passata stagione.

Osorio 6 - Un'altra buona prova del centrale venezuelano, che, assieme a Circati, annulla senza grandi difficoltà La Mantia. Nel secondo tempo un paio di piccole indecisioni, che non compromettono la prova sufficiente.

Circati 6 - Si addormenta nel primo tempo sullo 0-0, concedendo una ghiotta occasione agli avversari. Cresce con il passare dei minuti, confermandosi impeccabile in fase di marcatura.

Zagaritis 6 - Era dato ai margini del progetto e invece ancora una volta viene chiamato in causa dal primo minuto e fa il suo. Poco concreto e convinto in fase di spinta, tralasciando un paio di sbavature compie un buono lavoro invece in fase difensiva. Dal 76' Delprato sv.

Estevez 7 - Ancora una volta domina in mezzo al campo. Le chiavi di questo Parma sono ancora sue, e anche se non ha la fascia al braccio è il vero leader della squadra. Vince tutti i duelli, controlla come un vero metronomo il ritmo della squadra, sia in fase di impostazione che in pressing. Se c'è un giocatore imprescindibile per questo Parma è lui. 

Hernani 6 - Buona prova del brasiliano, che rispetto al precampionato limita le sbavature e disputa una prestazione concreta. Soprattutto nel primo tempo riesce a lavorare bene in entrambe le fasi, dimostrando anche una buona intesa con Estevez. Tanto lavoro sporco e tanta corsa, quello che gli si chiede in quel ruolo. 

Man 7 - Nel primo tempo fallisce inspiegabilmente una ghiotta occasione a tu per tu con Pizzignacco, facendo rumoreggiare il Tardini. Cresce con il passare dei minuti, creando diversi grattacapi alla difesa avversaria. Quando si accentra palla al piede spacca la difesa avversaria. Nell'azione del raddoppio si muove perfettamente, servendo un ottimo assist a Bernabé. Senza dubbio il più pericoloso e il più ispirato nell'attacco del Parma. Dal 76' Ansaldi sv

Sohm 6 - Fatica a trovare spazi tra le linee nel denso centrocampo della Feralpi ed entra poco nella manovra. Quando lo fa, però, si disimpegna sempre con qualità e lucidità, gestendo bene il pallone. Fisicamente non sembra ancora essere straripante come nello scorso finale di stagione, ma senza dubbio anche la condizione migliorerà nel proseguo della stagione. Dal 60' Bernabé 7 - Si prende il ruolo di trequartista e ritrova subito la via del gol. Un diagonale perfetto, di difficile realizzazione, che chiude i conti. Ancora una volta mette in mostra giocate di altra categoria. Il gol lo galvanizza, dandogli fiducia e grinta. Quest'anno deve essere l'anno della consacrazione per lui: è partito con il piede giusto. 

Benedyczak 6,5 -  A larghi tratti sembra un po' ai margini dell'azione, spesso poco coinvolto dai compagni. A fine partita però, quando si guarda al tabellino, il suo nome in un modo o nell'altro rientra nella sezione marcatori. Glaciale dal dischetto, sblocca una partita fino a quel momento bloccata. Dal 71' Mihaila 6 - Entra nell'inedito ruolo di prima punta, provando a dare profondità all'attacco. Qualche buon movimento tra i difensori centrali, ma sotto porta rimane poco concreto. 

Bonny 5,5 - Dopo l'ottimo precampionato gli occhi di tutti erano puntati su di lui. E rispetto alle ultime uscite il francese non ha convinto del tutto. La difesa della Feralpi gli lascia pochi spazi, lui fatica ad entrare in partita e tocca pochi palloni. Commette anche qualche errore tecnicamente, sbagliando qualche appoggio di troppo. Cresce un po' nella ripresa, prima di essere sostituito. Rimandato. Dal 60' Partipilo 6 - Si vede poco, tocca pochi palloni e fatica a rendersi pericoloso negli ultimi venti metri. Una sola intuizione, un'ottima verticalizzazione per Mihaila. Poco altro.