Gravina: "E' ora di riformare il calcio. Il protocollo è una vittoria"

20.01.2022 13:10 di Alessandro Tedeschi Twitter:    vedi letture
Gravina: "E' ora di riformare il calcio. Il protocollo è una vittoria"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Ai microfoni del Corriere dello Sport, Gabriele Gravina, presidente federale, ha così parlato delle riforme da applicare ai campionati: "Entro il 30 giugno si cambia. Dobbiamo mettere in sicurezza il sistema, vuol dire puntare alla sua sostenibilità. È il momento di provare. Negli anni Novanta nessuno credeva ai tre punti per la vittoria, e invece ha funzionato. I playoff in Lega Pro e in Serie B sono una garanzia di visibilità e un successo. Sarebbe un errore non testarli anche in Serie A, salvaguardando comunque il valore del merito sportivo raggiunto in classifica. Ma ci vuole una riforma, che riduca le squadre e modifichi il format. Ne guadagnerebbero qualità e competizione".

Poi sul protocollo: "Il protocollo sanitario è una vittoria. È una garanzia che il virus non intaccherà d’ora in poi la regolarità della competizione. Qualche garanzia dal governo sulla riapertura degli stadi? La garanzia è il dialogo istituzionale. Il limite dei cinquemila spettatori è stato un atto di responsabilità. L’auspicio è che, usciti tutti vaccinati dal picco, si torni a una capienza del cento per cento. Il calcio si confermerebbe apripista della sicurezza e della normalità".