Lucarelli: "Più con la voce che con le gambe. Un risultato darebbe consapevolezza"

04.03.2021 20:33 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Lucarelli: "Più con la voce che con le gambe. Un risultato darebbe consapevolezza"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Alessandro Lucarelli, vice ds del Parma, ha parlato così ai microfoni di Sky a pochi minuti dal match che vedrà i crociati affrontare l'Inter: "L'Inter sta dimostrando di essere la squadra più forte, con pieno merito, avevano iniziato in modo meno forte ma ora hanno messo la testa avanti".

Come si esce da questo periodo? "La ricetta è di cercare di tirare fuori il meglio. Dobbiamo reagire, è l'unica maniera per uscirne. Dobbiamo trovare la forza mentale per cambiare l'inerzia della stagione. Per cambiare le cose dobbiamo fare qualcosa di diverso".

Qual è la cosa che più vi è mancata? "Credo la tenuta mentale, anche le ultime partite hanno dimostrato che come squadra ci siamo, ma facciamo fatica a mantenere il risultato. E' già successo quattro-cinque volte. Sarebbe bastato questo per avere una classifica migliore. L'aspetto mentale deve essere la svolta che cerchiamo, non c'è più margine di errore. Non possiamo fare tabelle né gestire, dobbiamo solo cercare di raccogliere il massimo".

Nelle ultime tre volte siete andati in vantaggio, ma continuano gli errori difensivi: "Se analizziamo i gol presi, purtroppo ci sono errori individuali. Quello che possiamo fare è giocare molto con la voce, nei momenti di difficoltà serve anche il supporto a livello vocale e la voglia di portare a casa il risultato. La squadra c'è, ma stiamo pagando le ingenuità e non possiamo più permettercelo".

Affrontate una squadra molto forte, questo potrebbe caricarvi molto: "Fare un bel risultato ci darebbe grande consapevolezza. Al tempo stesso, non siamo nelle condizioni di fare tabelle. Abbiamo perso punti contro squadre di pari livello, quindi dobbiamo cercare di fare punti anche con l'Inter, perché le partite sono sempre meno e la classifica piange".

Avete rivisto la partita dell'andata? "In quella gara abbiamo sfruttato al massimo le occasioni, poi il risultato lo abbiamo perso per un errore su una punizione. Questo è stato il nostro limite: peccare nei momenti decisivi. Queste situazioni ci sono costate tanti punti".