Verso Parma-Lecce: Kurtic può debuttare dal 1', salentini in emergenza

12.01.2020 21:44 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Verso Parma-Lecce: Kurtic può debuttare dal 1', salentini in emergenza

Giornata di rifinitura e di conferenze pre-partita per gli allenatori di Parma e Lecce. Sia D'Aversa che Liverani sono alle prese con gli ultimi dubbi in vista della gara di domani. Entrambi comunque hanno i loro problemi, tra defezioni e giocatori che si sono allenati poco, pertanto nessuna scelta sembra scontata in questo momento. Ma andiamo a vedere più nel dettaglio quelle che sono le ultime notizie che giungono dalle due piazze:

LE ULTIME DA PARMA - Ieri è tornato in gruppo Gervinho, ma D'Aversa, come affermato in conferenza, lo considera recuperato solo per la panchina. In attacco c'è il dubbio tra Inglese e Cornelius, anche se sembra favorito il primo in virtù di un maggior numero di allenamenti sulle gambe (oltre al minutaggio con l'Atalanta). Non ci sono invece problemi per quanto riguarda Iacoponi e Bruno Alves, che dovrebbero comporre la coppia centrale titolare. Da valutare invece le condizioni di Scozzarella e Grassi. Ne consegue che potremmo vedere da subito Kurtic in campo, insieme a Kucka e al brasiliano Hernani. In attacco, come detto, è favorito Inglese per il ruolo di centravanti, con Kulusevski e probabilmente Sprocati sulle fasce. Rientro importante in difesa, dove torna a disposizione Gagliolo dopo la squalifica.

LE ULTIME DA LECCE - Grande emergenza in casa salentina, dove mister Liverani deve fare i conti con numerose defezioni. Non recupera Calderoni, che non figura neanche nella lista dei convocati, e mancherà anche Tabanelli, assenza dell'ultim'ora. Fuori anche Farias, con Lapadula recuperato ma solo dalla panchina. Ko anche l'ucraino Shakhov. Sarà dunque 4-3-1-2, con Mancosu a giostrare alle spalle del duo d'attacco, probabilmente composto da Babacar e Falco, nonostante un affaticamento per il senegalese. A centrocampo potrebbe toccare subito all'ex Deiola, in mediana insieme a Petriccione e all'ellenico Tachtsidis. Più alternative in difesa, dove davanti a Gabriel dovrebbero partire titolari Donati, Rossettini, Lucioni e Dell'Orco. Attenzione però allo scalpitante Meccariello, che, come affermato in conferenza da Liverani, "è pronto e sarà un'alternativa valida".