Un attacco da rifare, ma non troppo: il borsino di chi resta e chi va

07.06.2021 20:19 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Un attacco da rifare, ma non troppo: il borsino di chi resta e chi va
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Un attacco da rifare, sì, ma non troppo. Com'è evidente, il Parma in quest'estate cambierà tanto, ma quale sarà il volto del reparto offensivo che sarà consegnato a mister Maresca? La rosa infatti si prevede molto numerosa, almeno all'inizio: andranno fatte scelte importanti anche secondo il modulo di base che sarà scelto dal tecnico (il 4-2-3-1 può essere un'opzione, ma non è il momento di sbilanciarsi). Diversi sono i giocatori già sicuri di salutare (Pellè, Cornelius su tutti), così come quelli che non rientrano nel progetto tecnico (Siligardi, Nocciolini), altri ancora appaiono vicini alla conferma (Man, Mihaila, Brunetta) ma su molti altri c'è un grosso punto di domanda. Molto dipenderà poi dalle eventuali richieste e dalle occasioni che si presenteranno sul mercato.

Andrea Adorante - Il giovane attaccante parmigiano è di rientro dal prestito alla Virtus Francavilla, con cui ha segnato un gol nei pochi mesi di militanza in Serie C. Un po' poco. L'ipotesi di una riconferma in rosa per l'ex Primavera dell'Inter sembra lontana, più probabile una nuova cessione in prestito, possibilmente per un anno intero alla stessa squadra: lavoro in vista per Alessandro Lucarelli?

Juan Francisco Brunetta - Negli ultimi giorni sembra esserci molto ottimismo circa la permanenza dell'italo-argentino, come vi abbiamo già raccontato. Non dovrebbero esserci problemi al riguardo, con Brunetta che ripartirà da quanto di buono mostrato nelle ultime gare di Serie A, insieme alla doppietta realizzata contro il Cosenza in Coppa Italia. Se poi dovesse essere impiegato da trequartista, troverebbe un ruolo più adatto per esprimere le sue potenzialità.

Walid Cheddira - Di ritorno dopo il prestito al Mantova, il classe 1998 ha fatto bene lo scorso anno in Serie C e ha catturato l'interesse di molti club su di lui, anche di Serie B (Vicenza, Frosinone e Pordenone in special modo). Possibile una nuova cessione in prestito o eventualmente a titolo definitivo in caso di buone offerte, ma non è ipotesi così peregrina che Maresca voglia valutarlo attentamente in ritiro.

Andreas Cornelius - Permanenza difficile: ha un ingaggio pesante e il fatto di disputare gli Europei con la Danimarca potrebbero renderlo appetibile sul mercato internazionale. Dove già è stato cercato soprattutto da club turchi, ma non solo. Salvo sorprese, sarà ceduto, ma dovrà far calare le pretese sull'ingaggio, che hanno già fatto fallire una trattativa.

Alessio Da Cruz - Anche lui dovrebbe tornare dal prestito al Groningen, sebbene gli olandesi abbiano una clausola per riscattarlo. In Serie B ha dimostrato di poter fare la differenza come testimoniano le sue esperienze a Novara ed Ascoli, ma non è detto che Parma sia la piazza giusta per far risaltare le sue qualità e lui stesso ha espresso la voglia di cambiare aria. L'addio (anche a titolo definitivo) non è impossibile, ma bisognerà valutare con attenzione.

Francesco Golfo - Ha fatto vedere buone cose tra Juve Stabia e Catania, ma difficilmente resterà. Probabile un nuovo prestito. 

Roberto Inglese - Su di lui c'è un grande punto interrogativo. Il "vero" Inglese sarebbe un lusso per la Serie B, ma negli ultimi due anni il vero Inglese non si è mai visto soprattutto per motivi fisici. Oltretutto non è facile da cedere perché fu riscattato dal Napoli per una cifra molto alta e venderlo significherebbe realizzare una notevole minusvalenza. Bisognerà rifletterci con attenzione.

Yann Karamoh - Luci ed ombre per il franco-ivoriano nella passata stagione. Interamente di proprietà del Parma, potrebbe avere delle offerte che gli farebbero prendere in considerazione l'idea di ripartire altrove. Situazione in divenire.

Eric Lanini - Una buona stagione in Serie C, ma per il classe '94 la conferma sembra difficile anche a causa della forte concorrenza.

Dennis Man - Confermato nelle scorse settimane da Javier Ribalta, l'esterno offensivo rumeno dovrebbe restare in crociato. Chiaro però che, qualora arrivassero offerte folli, la sua situazione potrebbe essere rivista.

Valentin Mihaila - Situazione simile a quella di Man: anche lui è stato confermato da Ribalta. Noi ci fidiamo e ci sentiamo di dire che dovrebbe restare.

Manuel Nocciolini - Tornerà a Parma dopo che non è scattato l'obbligo di riscatto per il Renate. Possibilità di permanenza comunque ridotte al lumicino.

Fabian Pavone - Dopo un anno di rodaggio a Carrara, presumibilmente si farà le ossa per un altro anno in Serie C.

Graziano Pellè - Contratto in scadenza al 30 giugno, non sarà rinnovato: praticamente certo il suo addio al Parma.

Luca Siligardi - Tra i tanti giocatori di rientro dai rispettivi prestiti c'è anche lui: non dovrebbe comunque rientrare nel progetto.

Mattia Sprocati - Quasi "dimenticato" dai tifosi per essere rimasto in Serie A da fuori lista, in Serie B ha dimostrato di poterci stare e di essere ancora decisivo. Potrebbe salutare, ma non è da escludere a priori che possa giocarsi le sue carte in ritiro.

Joshua Zirkzee - Il diritto di riscatto non sarà esercitato: tornerà al Bayern Monaco per poi essere prestato altrove, ma non al Parma.