Focus - Dario Baccin, un giovane ds che cerca di spiccare il volo

06.08.2020 20:43 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
© foto di Alessio Alaimo
Focus - Dario Baccin, un giovane ds che cerca di spiccare il volo

Al momento sono tre i nomi in lizza per il dopo-Faggiano come uomo mercato del Parma. Dopo il profilo di Marcello Carli, andiamo a tracciare quello di Dario Baccin, altro dirigente che al momento sembra accreditato a prendere il posto di Daniele Faggiano.

Classe 1976, Baccin vanta una discreta carriera da calciatore. Cresciuto nel settore giovanile della Juventus, successivamente ha girovagato per l'Italia, giocando anche in Serie A con le maglie di Napoli e Ancona. Curiosità: per lui anche una fugace esperienza in Libia, con l'Al Ittihad di Tripoli. Dopo il ritiro dal calcio giocato (2010), ha avuto modo di ricoprire la carica di osservatore nel Siena prima di intraprendere la carriera dirigenziale. Si fa notare ed apprezzare come direttore del settore giovanile del Palermo, a partire dal 2012, negli anni in cui emergono diversi giocatori poi diventati professionisti, come Antonino La Gumina, Edoardo Goldaniga, Simone Lo Faso e Giuseppe Pezzella. Il suo lavoro non passa inosservato tanto che, nell'estate 2017, passa all'Inter, dove ricopre la carica di vicedirettore sportivo.

Il profilo di Baccin è dunque giovane, avendo un solo anno in più rispetto ad Alessandro Lucarelli che, come anticipato in questi giorni, dovrebbe avere nuove mansioni nell'area mercato. Tuttavia Baccin ha maggiore esperienza dirigenziale, soprattutto nell'ambito del settore giovanile dove ha lavorato e fatto bene. Come vice, all'Inter, ha avuto modo di carpire i segreti da alcuni big del mestiere (in ultimo Beppe Marotta): a Parma dunque si ritroverebbe al primo incarico da ds "titolare".