Che importa se, c'è una situazione strana...

07.05.2021 19:05 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
Che importa se, c'è una situazione strana...
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Papini/Image Sport

E' stato un anno, solare, complicato, nel quale il Parma è stato solo la ciliegina sulla torta delle tante difficoltà vissute da tutti quanti negli ultimi 12/14 mesi. Un anno nel quale le vittorie del Parma si possono contare quasi sulle dita di una mano: dalla ripresa del campionato scorso sono solamente sette. Sette vittorie in un campionato e mezzo. Genoa, Napoli, Brescia e Lecce nella scorsa stagione, Hellas Verona, Genoa e Roma in quella ancora in corso. 12 mesi in cui le gioie, sul campo, per i tifosi crociati, sono state poche e le delusioni tante. Ma a fare passare in secondo piano il periodo negativo del Parma c'è tutta la situazione mondiale di questi mesi, tra emergenza Covid e crisi economica, con gli stadi chiusi che hanno un po' allontanato la passione dei tifosi dal campionato che si va a concludere.

Ma come recita il coro dei tifosi crociati sulle note di Maledetta Primavera: "Che importa se, c'è una situazione strana, tanto va, sempre peggio alla Reggiana". La situazione strana c'è, culminata con la retrocessione del Parma, ed il fatto che vada sempre peggio alla Reggiana anche. Immaginate di tornare in Serie B ventuno anni dopo l'ultima volta, ma di farlo nell'anno in cui gli stadi sono chiusi ai tifosi e dunque di non poter guardare dal vivo nemmeno una gara della vostra squadra in Serie B. Squadra che oggi è nuovamente retrocessa in Serie C, con buona pace di chi sperava di poter rivedere il derby nella prossima stagione. E allora se per il Parma è arrivata una retrocessione in Serie B, con alle spalle un progetto solido e di lunga durata, per la Reggiana è arrivata una retrocessione nell'inferno della Serie C, perché comunque, "va sempre peggio alla Reggiana".