Atalanta, Maehle: "Squadra fantastica che gioca un calcio offensivo"

05.01.2021 12:01 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
Atalanta, Maehle: "Squadra fantastica che gioca un calcio offensivo"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Prime parole da giocatore dell'Atalanta, per Joakim Maehle, con un video sul sito ufficiale del club nerazzurro: "So che questa è una squadra fantastica, sempre nella parte alta della classifica della Serie A che gioca un calcio molto offensivo e segna tanti gol". Il nuovo acquisto dell'Atalanta sarà disponibile già domani contro il Parma, data l'apertura delle liste di ieri e visto che già da una settimana si allena con la squadra orobica.

Cosa conosce di Bergamo?
"So un po' di cose, è una città molto bella. La conosco anche a causa del Covid, in Danimarca di è parlato molto del nord Italia e di quanto abbia sofferto. È un peccato che ci sia questa situazione, dobbiamo essere forti per il nostro pubblico e per tutte le persone di questa Regione, sperando che le cose migliorino nel 2021".

Come si descriverebbe come calciatore?
"Penso di essere molto dinamico, cerco di dare il meglio per i tifosi e per la squadra. Sono un terzino molto offensivo e posso giocare su entrambe le fasce. Sono molto professionale e cerco di esserlo ogni giorno".

Cosa si augura per il 2021?
"Per prima cosa spero di rivedere presto i tifosi allo stadio, perché il calcio senza pubblico è un'altra cosa. Faremo di tutto per vincere le partite, giochiamo anche in Champions e avremo tante gare quindi non vedo l'ora di iniziare a giocare".

Quali sono i suoi obiettivi?
"Spero di crescere come giocatore e come persona. Voglio imparare presto l'italiano. Credo che sia stata giusta la decisione di venire qui. Sono entusiasta di poter iniziare ad allenarmi e giocare".

Una sua qualità e un suo difetto?
"Per qualità dico quella di non mollare mai mentre un difetto e di non programmare mai niente e di vivere alla giornata".

Ha parlato con Malinovskyi?
"Sì, ho parlato molto con Ruslan e sua moglie. È un mio caro amico visto che abbiamo giocato insieme. Mi ha detto cose positive su tutto, sulla squadra, sullo staff, sulla città e sul cibo. Quando qualcosa non gli piace lo dice sempre ma non è stato così e per questo sono ancora più felice di essere qui. Farò di tutto per vincere".