Amarcord - 15 anni fa l'ultimo trofeo del Parma: fu Junior il giustiziere della Juve

10.05.2017 20:44 di Vito Aulenti Twitter:   articolo letto 369 volte
Amarcord - 15 anni fa l'ultimo trofeo del Parma: fu Junior il giustiziere della Juve

Il 10 maggio del 2002, esattamente 15 anni fa, il Parma alzava al cielo la Coppa Italia, al momento l'ultimo trofeo conquistato dalla società emiliana. Lo faceva al cospetto della sua rivale per eccellenza, la Juventus, squadra che, proprio nell'estate precedente aveva ricoperto d'oro il club ducale acquistando due pezzi da novanta come Gianluigi Buffon e Lilian Thuram. La compagine gialloblù arrivò a quella finale un po' a sorpresa, dato che in campionato, malgrado potesse contare su giocatori del calibro di Frey, Benarrivo, Cannavaro, Sensini, Nakata e Di Vaio, le cose non andavano granché bene: Lamouchi e compagni, infatti, si salvarono soltanto a tre giornate dalla fine, grazie anche allo splendido lavoro di Pietro Gedeone Carmignani, subentrato in corsa a Passarella, il quale, a sua volta, aveva sostituito il deludente Ulivieri. La gara d'andata, disputata a Torino, terminò 2-1 in favore della formazione bianconera (a segno Amoruso, Zalayeta e Nakata): un risultato che lasciava più di qualche speranza al Parma, deciso a giocarsi il tutto per tutto nel match di ritorno davanti ai propri tifosi. Ed in effetti le speranze degli emiliani non furono vane: il miracolo si concretizzò per davvero, in virtù di una fortunosa rete di Junior nei primissimi minuti di gioco. Game, set e match: Benarrivo poté alzare la coppa al cielo e il Parma beffare la Juve in finale per la terza volta nella propria storia, dopo il trionfo del 1992 in Coppa Italia e quello del 1995 in Coppa UEFA.