"Gli attacchi vincono le partite, le difese vincono i campionati": il Parma si gode la quinta miglior difesa

18.02.2020 13:45 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
"Gli attacchi vincono le partite, le difese vincono i campionati": il Parma si gode la quinta miglior difesa

Trenta reti subite e trentadue realizzate. Questo lo score del Parma alla ventiquattresima giornata, che vale ai crociati 35 punti ed il sesto posto in classifica. Non stupiscono tanto le 32 reti realizzate, nella media con le altre squadre a metà classifica, bensì le 30 subite: solo quattro squadre hanno subito meno gol del Parma e si tratta di Juventus, Lazio, Inter e Verona. La solidità difensiva del Parma è l'arma migliore dei crociati, sin dalla scorsa stagione: una fase difensiva di squadra, dove i primi portatori del pressing sono gli esterni alti, chiamati ad "imbottigliare" la squadra avversaria verso il centro del campo, dove poi la densità di giocatori del Parma spesso porta alla riconquista del pallone da parte dei crociati.

Il Sassuolo in casa andava a segno sin dalla scorsa stagione, l'ultima volta chiusa con uno zero alla casella delle reti segnate in una gara al Mapei Stadium era il 18 maggio scorso. Ma contro il Parma si è dovuto fermare davanti alle poche occasioni concesse dai crociati ed alle parate di Simone Colombi. Da sempre si dice che "gli attacchi vincono le partite, ma le difese vincono i campionati". Ecco, il Parma non vincerà il campionato, ma con una difesa così sognare piazzamenti importanti è lecito.