Faggiano: "Il nostro obiettivo resta la salvezza, stiamo coi piedi per terra. Futuro? Resto qui"

30.06.2020 14:28 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Faggiano: "Il nostro obiettivo resta la salvezza, stiamo coi piedi per terra. Futuro? Resto qui"

Intervenuto su Tv Parma nel corso della trasmissione Bar Sport, il direttore sportivo crociato Daniele Faggiano ha parlato della ripresa del campionato, collegandosi all'ultima gara, quella di domenica sera contro l'Inter, che ha scatenato qualche lamentela: “Sono cose che nel calcio capitano, tutti a turno si possono lamentare. Per me fare quattro punti in casa di squadre affamate come Torino e Genoa e poi mettersi nelle condizioni di ammazzare l’Inter con il gol del 2-0 pur senza riuscirci rappresenta un bel modo di riprendere il campionato dopo tre mesi di sosta. La squadra la vedo viva e siamo reattivi grazie al lavoro del nostro staff“.

Poi Faggiano si concentra sul vero obiettivo del Parma, quella salvezza matematica dista ancora qualche punto: “Per noi l’obiettivo era e resta la salvezza matematica. Alla vigilia dell’ultima partita qualche commentatore parlava di lotta per l’Europa League ed ecco che cos’è successo. Noi sappiamo com’è stata costruita la squadra, quali sono le situazioni societarie e stiamo con i piedi per terra. I proprietari del Parma sono tifosi del Parma, non gente che vuole fare business con il calcio e questo fa la differenza anche perché così si resta equilibrati. A tutti piace arrivare davanti agli altri e puntare in alto, ma noi dobbiamo affrontare ora Verona, Fiorentina e Roma. Tutte le squadre hanno bisogno di punti, non solo noi“.

Analisi poi della gara di domani, quella contro l'Hellas, squadra ostica e che in questa stagione, soprattutto in casa, ha fatto male a tante avversarie: “Una gara complicata, il Verona costruisce bene e ha dimostrato la sua forza. Spero sia una bella partita e di poter portare a casa un risultato positivo. Arriviamo tutte e due da risultati deludenti, ma sono convinto che la mia squadra vorrà dimostrare che la debacle di dieci minuti contro l’Inter è stata un episodio e anche immeritato“.

Infine, una battuta anche sul suo futuro. Faggiano è apprezzato da molte squadre, il suo lavoro in coppia con D'Aversa che ha dato modo al Parma di salire dalla Lega Pro alla A in due anni e di assestarsi nella parte sinistra della classifica nel massimo campionato italiano ha reso il direttore uno dei più chiacchierati per il mercato dei ds, ma Faggiano, ancora una volta, ha confermato il suo futuro a Parma: "Io resto qui a Parma".