Il caso Luigi Sepe

14.08.2020 18:21 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il caso Luigi Sepe

Il caso Luigi Sepe sarà una delle prime problematiche di Prima Squadra che il nuovo direttore sportivo Carli si troverà ad affrontare o che probabilmente sta già fronteggiando nonostante non sia ancora ufficialmente un nuovo dirigente ducale. Breve riassunto di quanto è accaduto fino ad ora: Sepe arriva a Parma nell'estate 2018, prelevato dal Napoli, dove era ormai diventato il terzo portiere, in prestito con diritto di riscatto. D'Aversa è uno dei fautori del suo arrivo, avendolo già allenato a Lanciano: prima stagione ottima, riscatto praticamente scontato e che a Pizzarotti&co costa 4,6 milioni di euro (come recita il bilancio del club ducale pubblicato). Seconda stagione decisamente migliore della prima, grazie alla grande continuità mostrata, ad un infortunio superato brillantemente e al salto di qualità sui rigori parati. 

Poi, finito il campionato, cominciano le dichiarazioni "poco simpatiche" dell'agente, l'ultima quella più 'rumosa': "Merita uno step superiore al Parma, dove andrà però non lo so. Ma merita uno scenario maggiore". Che può anche essere vero, ma un minimo di gratitudine per la squadra che lo ha rilanciato ad alto livello e che comunque lo stipendia da due anni, per tacere dagli altri quattro rimasti nel suo contratto? Ecco perché Luigi Sepe al momento è un caso, perché il Torino ha fiutato l'affare e sta provando a soffiarlo ai ducali a prezzi da mercato: perché uno dei portieri più continui e dal più alto rendimento dell'ultima stagione dovrebbe andarsene al prezzo di costo? Il Parma non ha intenzione di fare un mercato pirotecnico in attesa del passaggio societario, ma non è certo alla disperata ricerca di soldi: svendere uno dei migliori interpreti dell'ultima stagione non è nei piani del club, quindi il Torino o gli altri club interessati dovranno presentarsi a Collecchio con argomenti molto più convincenti di quelli filtrati fino a questo momento.