La stagione di Iacoponi: voto 5 - Il mostro di Firenze e l’emblematica autorete di un’annata tragicomica

29.05.2021 12:05 di Rocco Azzali   Vedi letture
La stagione di Iacoponi: voto 5 - Il mostro di Firenze e l’emblematica autorete di un’annata tragicomica
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di ParmaCalcio1913

Che sarebbe stata una stagione difficile, lo si era capito subito. Che sarebbe diventata tragica, sportivamente parlando, lo si è appreso a metà girone di ritorno. Nonostante gli sforzi della società, sia in estate che in inverno, il Parma 2020/21 ha deluso ogni tipo di aspettativa, finendo addirittura l'anno con nove sconfitte di fila, il che ha portato il presidente Krause ad operare l'ennesima rivoluzione. Dopo Liverani hanno salutato anche Carli e D'Aversa, ma è difficile trovare "innocenti" per quanto è accaduto in stagione. In questa settimana proveremo a chiudere definitivamente il capitolo legato all'annata 20/21, con le pagelle dei principali protagonisti visti in campo.

Se di molti crociati visti in questa stagione faticheremo a ricordarci per la pochezza vista in campo, di certo non dimenticheremo Simone Iacoponi, protagonista, suo malgrado, in negativo della ormai celebre autorete a tempo scaduto contro la Fiorentina. Una dinamica a dir poco rocambolesca che suggellò l'ennesima rimonta subita nei minuti finali, come se per forza le cose dovevano andare così, in quella maniera, quando sembra che tutto sia già scritto nel destino, un disegno impossibile da modificare. Ma quello di quest'anno più che un disegno è stato una caricatura, o uno scarabocchio, fate voi. Dopo aver assistito all'accaduto del Franchi veniva da chiedersi: "Dove sono le telecamere?!", sembrava di essere su 'Scherzi a Parma', proprio in quello stadio dove 4 anni prima lui e i suoi compagni festeggiavano la vittoria dei play-off di Lega Pro.
Con Liverani parte centrale nella difesa a 4, poi, complice anche l'infortunio accorso a Laurini, anche Iacoponi entra nel club di chi ha ricoperto il ruolo di terzino destro, ma con scarsi risultati. D'Aversa ha potuto contare sul suo impiego in sole tre occasioni, fino a febbraio, quando il ginocchio lo ha messo definitivamente KO costringendolo a chiudere anzitempo la stagione. Il primato non invidiabile è quello di essere l'unico giocatore del Parma ad aver ricevuto un'espulsione, nella gara di andata contro il Bologna. Non lo ringrazieremo mai abbastanza per le due promozioni da protagonista e delle conseguenti due salvezze in Serie A, ma quest'anno anche lui è tra i bocciati.
• VOTO 5 - Il mostro di Firenze e l’emblematica autorete di un’annata tragicomica

Presenze: 18
Gol: 0
Assist: 0
Media voto: 5,54