Focus - La difesa non va: il Parma ha i numeri del Lecce dello scorso anno

23.11.2020 13:26 di Donatella Todisco   Vedi letture
Focus - La difesa non va: il Parma ha i numeri del Lecce dello scorso anno

Uno dei punti deboli del Parma rispetto alla passata stagione risiede senza dubbio nella difesa. Troppo spesso un baricentro più alto rispetto al solito, sommato inoltre a qualche disattenzione di troppo dei singoli, si è rivelato fatale soprattutto se contrapposto alla tecnica degli attaccanti avversari. E' stato cosi anche ieri all'Olimpico contro la Roma: la squadra di Fonseca sicuramente merita la classifica che ha - e partita un calcio godibile - ma è anche vero che due gol su tre sono stati 'viziati' da qualche spazio di troppo concesso. Situazioni legate a letture sbagliate di trame di gioco (come nel caso del primo gol preso da Mayoral, servito da Spinazzola davanti ad un Bruno Alves non irresistibile) e disattenzioni generali (l'assist di Karsdorp che ha poi portato al tris finale ha visto il pallone attraversare tutta l'area di rigore, con schianto accidentale di due elementi ducali a pallone praticamente insaccato alle spalle di Sepe). 

A destare preoccupazione sono soprattutto i numeri. Sono 16 le reti subite in campionato dagli emiliani in 8 gare. La difesa è la quintultima del campionato (peggio hanno fatto soltanto Benevento, Cagliari, Torino e Crotone), ma soprattutto minime sono le differenze per Liverani rispetto alla passata stagione, quando era alla guida del Lecce sempre nella massima serie. In quel caso le reti incassate furono 17, ossia una in più. In vista delle prossime delicate sfide, Genoa in primis, sarà necessario apportare dei correttivi. Magari un atteggiamento più prudente ed una miglior copertura possono servire a chiudere maggiormente la porta difesa da Sepe.