Hernani dominante, Brugman sul velluto. Le pagelle di ParmaLive.com

09.02.2020 20:30 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Hernani dominante, Brugman sul velluto. Le pagelle di ParmaLive.com

Colombi 6 - Nuovamente titolare dopo Cagliari, risponde bene a un paio di conclusioni dei laziali ma non può nulla sul gol.

Darmian 6 - Si fa vedere spesso sulla fascia ma non sempre viene premiato. Difensivamente soffre un po’ le sgroppate di Jony e Acerbi, che si sgancia spesso, ma gioca una gara dignitosa.

Iacoponi 6.5 - Va bene a duello con Immobile, che spesso anticipa. Entra in maniera goffa nella respinta sfortunata che carambola su Hernani e regala il gol a Caicedo. Nella ripresa fa tutti suoi i palloni vaganti, come se avesse una calamita.

Bruno Alves 6.5 - Solido, come sempre, regge bene nei duelli aerei con Caicedo e Immobile, così come negli uno contro uno. Un gigante, non sbaglia un intervento

Gagliolo 6 - Tiene a bada Marusic e Lazzari e paradossalmente è il crociato più pericoloso. Sempre in area nella ripresa, ha due buone occasioni da gol ma calcia male. Dal 79’ Pezzella sv

Hernani 7 - Parte forte, con grande intensità e con un pressing alto ed efficace. Entra in maniera sfortunata nell’occasione che porta al gol di Caicedo, ma può farci poco. Giganteggia nella ripresa, dove come un polipo recupera un sacco di palloni, esce con pulizia dal primo pressing e fa vedere grandi giocate: ecco il vero Hernani.

Brugman 7 - Primi venticinque minuti dominanti: fa un grande schermo davanti alla difesa, recupera tantissimi palloni, è pulito e lucido in regia. Poi cala in concomitanza con l’aumento dell’intensità da parte della Lazio e spesso è preso in mezzo dai dialoghi dei talentuosi attaccanti biancocelesti. Riesce comunque a reagire e interrompere numerose azioni pericolose, reggendo anche fisicamente. Dal 60’ Kulusevski 6 - Si presenta con uno slalom speciale in cui salta cinque laziali ma non riesce a concludere. Una mezz’ora di strappi, in cui sfiora anche un eurogol proprio all'ultima azione. 

Kurtic 6.5 - Scalda subito i guantoni a Strakosha con una bella punizione deviata dal portiere albanese. Ha tanta qualità, spesso è lui a ricamare l’azione offensiva del Parma e a buttarsi dentro sui cross.

Kucka 6.5 - Una certezza di questo Parma. Domina su tutti i palloni, lotta, recupera possessi, gestisce e crea occasioni. Infiamma il Tardini con un coast to coast di settanta metri in cui scarta tre laziali prima di fermarsi, ed è sempre il primo a guidare le azioni offensive.

Cornelius 6 - Non è il solito Cornelius che siamo abituati a vedere. La condizione è quella che è, prova a stare sempre nel vivo dell’azione ma sembra faticare a reggere i contatti con i difensori della Lazio. Da apprezzare però, come sempre, la grande volontà di questo ragazzo. Si guadagna anche un rigore, ma l'arbitro decide di non fischiare. 

Caprari 5 - A lungo fuori gara, ha qualche guizzo quando viene a giocare con i piedi dentro al campo. Ancora poco inserito (com’è normale che sia), sbaglia molti palloni e rimedia anche un giallo. Da rivedere. Dal 66’ Sprocati 5.5 - Non riesce a pungere.