Un mese al primo impegno ufficiale ed una rosa quasi al completo: tutto pronto per iniziare al meglio

09.07.2022 00:00 di Alessandro Tedeschi Twitter:    vedi letture
Un mese al primo impegno ufficiale ed una rosa quasi al completo: tutto pronto per iniziare al meglio
© foto di ParmaLive.com

E' notizia di oggi che il Parma affronterà il suo primo impegno ufficiale domenica 7 agosto, sul campo della Salernitana, lo stadio Arechi. Saranno dunque i trentaduesimi di Coppa Italia, contro una formazione di Serie A, la prima sfida di mister Pecchia con il suo Parma: un appuntamento da affrontare con tutti i migliori propositi per dare slancio ed entusiasmo alla piazza ed alla rosa, che arriverà alla sfida con un mese esatto di lavoro nelle gambe. 

LEGGI QUI - Salernitana-Parma il primo impegno ufficiale: il 7 agosto l'esordio in Coppa Italia

Trenta giorni di lavoro non sono certamente pochi e dunque il tempo per il tecnico crociato di far apprendere ai suoi ragazzi i dettami tattici, c'è tutto. E la rosa a disposizione del mister non è ancora al completo, ma poco ci manca. La base è solida, partendo da chi è rimasto dalla passata stagione, e sono già stati aggiunti tasselli d'esperienza come Simone Romagnoli e Nahuel Estevez, oltre a giovani prospetti, vedi Antoine Hainaut e Nathan Buayi-Kyala.

LEGGI QUI - Romagnoli: "Sono il più esperto tra i difensori, ma se hai qualche anno in più puoi aiutare i giovani"

Fabio Pecchia ha dunque la possibilità di lavorare sin da subito con quella che sarà la sua rosa durante l'anno. Ai presenti ad oggi andranno aggiunti un tassello sugli esterni arretrati, probabilmente mancino, ed un elemento di peso in avanti, con diversi nomi circolati sin dai primi giorni di mercato, ma nessun affondo ancora a segno. Un vantaggio importante che il Parma dovrà cercare di sfruttare al meglio, per presentarsi ai nastri di partenza del campionato nelle migliori condizioni e non lasciare nemmeno il minimo anticipo alle avversarie, che saranno più agguerrite che mai.

LEGGI QUI - Krause a Pejo all'inizio della prossima settimana: sarà la svolta per il mercato gialloblù?