Ora sì che il mercato entra nel vivo: a breve le prime ufficialità. Ma non dimentichiamoci del derby...

24.09.2020 22:30 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Ora sì che il mercato entra nel vivo: a breve le prime ufficialità. Ma non dimentichiamoci del derby...

Non mi sembra di esagerare se dicessi che questo è il calciomercato più strano di sempre. Ma vale per tutte le squadre, non solo per il Parma, visto che l'epidemia Coronavirus ha creato tanto scompiglio anche per i piani di investimento dei vari presidenti. Insomma, c'è da rivedere piani, riorganizzare strategie, e con i costi dei cartellini che sono cambiati, c'è da valutare molto attentamente le mosse da fare sul mercato. Tra l'altro, cosa che spesso passa in cavalleria, non bisogna dimenticare che il Parma ha già speso circa 50 milioni per i vari obblighi di riscatto che sono scattati al termine della scorsa stagione. Questo è un lascito di Faggiano che ha un po' complicato le cose sotto il profilo dei nuovi arrivi, anche se è pur vero che così si è creata una base importante di giocatori di proprietà che prima non c'era. Detto questo, finalmente il mercato entra nel vivo: entriamo nella parte finale e decisiva, e a breve ci saranno le prime ufficialità. I nomi li conoscete: Valenti, Zeqiri, forse Ricci, tutti giovani - o giovanissimi - che dovranno arrivare a Parma con la voglia di mangiare l'erba. E magari, chissà, costruire un ciclo vincente. L'espressione "progetto giovani" spesso spaventa, ma penso che creare un giusto mix tra promesse e giocatori esperti possa dare al Parma il giusto equilibrio: poi starà a Liverani amalgamare al meglio il materiale a sua disposizione.

In tutto questo non dobbiamo dimenticarci che è alle porte il derby con il Bologna. Una squadra che per certi versi non è così dissimile da quella crociata, sia per la proprietà nordamericana sia perché anche i felsinei stanno cercando di ripartire dai giovani, come ammesso anche da Mihajlovic. Si prevede dunque un derby equilibrato, in cui peraltro entrambe dovranno reagire alla sconfitta nella prima giornata. Certo, i rossoblu non hanno cambiato guida tecnica e stanno proseguendo lungo la scia dello scorso anno, cosa che forse può dar loro un piccolo vantaggio. Ma il Parma non starà certo a guardare, e la voglia di Krause di regalare nuovi elementi a mister Liverani potrebbe darci un paio di nuovi acquisti già prima del derby. Se son rose, fioriranno...