Man, Zagaritis e Zirkzee giovani volenterosi: ci daranno una mano. Carica crociati, c'è un derby da vincere!

04.02.2021 23:00 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Man, Zagaritis e Zirkzee giovani volenterosi: ci daranno una mano. Carica crociati, c'è un derby da vincere!
© foto di Tedeschi/ParmaLive.com

Oggi il Parma ha presentato Dennis Man, Vasileios Zagaritis e Joshua Zirkzee, i tre giovani arrivati dalla finestra invernale di calciomercato. Sono solo parole, certo, ma da come si sono posti mi è sembrato ci fosse molta voglia in loro di aiutare il Parma a tirarsi fuori dalle sabbie mobili della classifica. Sul rumeno Man, in particolare, riponiamo tutti molte speranze, anche per via della cifra pagata per assicurarsi il calciatore. Non è il caso di caricarlo di troppe responsabilità, consci anche della differenza tra il campionato rumeno e quello italiano, ma il potenziale per fare bene c'è. Bene anche Zirkzee e Zagaritis, che rispetto a Man forse hanno qualche possibilità in meno di giocare titolari (soprattutto il greco) ma che mi sembrano desiderosi di dimostrare quanto valgono. Una squadra che deve salvarsi deve ripartire proprio da questo, dalla fame, che a volte va anche oltre le qualità tecniche. Insomma, sono convinto che ci daranno una mano, anche se va detto che è da troppo tempo che non si vince e bisogna tornare ai tre punti il prima possibile: questa deve essere la priorità assoluta.

A proposito di vincere, il momento di tornare in campo si avvicina, con l'importante derby contro il Bologna che rappresenta un crocevia fondamentale per i prosieguo del campionato. Sarebbe sbagliato definirla una partita da dentro o fuori, ma va detto che vincere rimetterebbe il Parma in corsa, mentre una sconfitta complicherebbe le cose. In una situazione del genere non avere il pubblico che ti spinge è un problema, perché il pubblico di Parma ha sempre risposto presente quando i crociati erano in difficoltà. I nostri dovranno trovare il modo di uscirne da soli, ma sono convinto che il potenziale per farlo ci sia tutto. Una cosa è certa: contro il Bologna si deve scendere in campo per vincere sin dal primo minuto. Carica crociati!