Con il Napoli sarà un bel banco di prova all'esordio. Ma si sa, prima o poi bisogna affrontarle tutte...

02.09.2020 21:00 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Con il Napoli sarà un bel banco di prova all'esordio. Ma si sa, prima o poi bisogna affrontarle tutte...
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Oggi è stato diramato il calendario del prossimo campionato di Serie A, cosa che ci mette già nell'ottica di mettere nel mirino il primo impegno stagionale. Il Parma bagnerà il suo esordio contro il Napoli, formazione con cui il bilancio, da quando i crociati sono tornati in Serie A, è in parità: due successi per parte nelle ultime quattro sfide. E in particolare è interessante come i risultati siano stati diametralmente opposti se confrontiamo il 2018/2019 e il 2019/2020: nel primo caso, il Napoli ha vinto entrambe le gare anche con relativa facilità. Nella stagione appena conclusa, invece, il Parma è riuscito a battere entrambe le volte la formazione partenopea. I precedenti lasciano dunque presagire che sarà una gara aperta a qualsiasi risultato, sebbene ci sia da considerare come i ducali stiano cambiando pelle rispetto allo scorso anno. Il cambio d'allenatore in seno alla formazione emiliana appare infatti come una novità importante se non fondamentale, perché implica che il Parma potrebbe approcciarsi in modo differente alla sfida - rispetto a quanto visto negli ultimi due anni. Non un debutto semplice sulla carta per Liverani e i suoi ragazzi, ma si sa, come si suol dire prima o poi bisogna affrontarle tutte...

Il capitolo mercato invece al momento sembra abbastanza difficile da commentare, soprattutto quando ancora non ci sono stati acquisti ufficiali - escludendo i riscatti, comunque importanti. Le voci che arrivano da radiomercato sembrano in realtà abbastanza chiare, con una spiccata attenzione sui giovani e su eventuali occasioni che potrebbero fare al caso dei crociati. A prescindere da chi arriverà, comunque, saranno fondamentali motivazioni e qualità non solo tecniche ma anche umane: è un aspetto che ha sempre caratterizzato il mercato del Parma negli anni dell'attuale gestione, e siamo certi che non verrà meno. Mi aspetto inoltre che verranno presi giocatori funzionali al credo di Liverani, che comunque dovrà essere bravo a sua volte al sapersi adattare alla rosa che gli sarà messa a disposizione.