Benevento, Improta: "Rammarico per non aver vinto ma il destino dipende solo da noi"

03.04.2021 21:13 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Benevento, Improta: "Rammarico per non aver vinto ma il destino dipende solo da noi"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di PhotoViews

Ai microfoni di OttoChannel, il centrocampista del Benevento Riccardo Improta ha analizzato così la partita di oggi pareggiata per 2-2 contro il Parma: "C'è grande rammarico per non aver vinto questa partita in casa. Ci mancano i tre punti al Vigorito, se ci guardiamo alle spalle possiamo ricordare con rammarico le gare con Torino e Sampdoria che potevano metterci al riparo prima. Siamo andati due volte in vantaggio, forse non siamo stati attenti in alcune situazioni e lo abbiamo pagato a caro prezzo contro un avversario che vive un momento difficile e non poteva permettersi di perdere. Vorrà dire che lavoreremo ancora di più, consapevoli che abbiamo guadagnato un altro punto sulla terzultima".

Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?
"Siamo fiduciosi perchè avremo 9 finali e tanti scontri diretti tra le mura amiche. Il destino dipende soltanto da noi, ma vogliamo tornare a vincere in casa. Riprenderemo col Sassuolo e, memori della sconfitta immeritata dell'andata, metteremo in campo ancora più determinazione e cattiveria agonistica. Fu veramente un bel Benevento, dominammo per quasi tutto il match e non riuscimmo a pareggiare. Faremo di tutto per fare bottino pieno".

Come si spiega che il Benevento, perfetto a Torino contro la Juventus, oggi abbia concesso tanto?
"Il Parma è una buona squadra. Guardando la classifica si evincono le loro difficoltà, ma se pensiamo che hanno giocato con Pellè e Gervinho possiamo renderci conto di quanto sia complicato. Era uno scontro diretto a tutti gli effetti, non aver perso ci permette di avere 10 punti proprio sul Parma e 8 sul Cagliari che ha perso in casa per 2-0 col Verona. Non dobbiamo fare troppi calcoli, ci sono nove finali e vogliamo mantenere la categoria".

Cosa non ha funzionato?
"E' stato un buon primo tempo, siamo riusciti ad andare in vantaggio e potevamo anche raddoppiare. Sentivamo di stare bene in campo, con organizzazione e concentrazione massima proprio come ci chiede l'allenatore. Era chiaro che il Parma dovesse reagire nella ripresa. Gli errori si correggono con il lavoro, siamo un grande gruppo e vedrete che raggiungeremo il nostro traguardo".