Verso Parma-Juventus: idee chiare per D'Aversa, solo un dubbio per Martusciello

23.08.2019 20:37 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Verso Parma-Juventus: idee chiare per D'Aversa, solo un dubbio per Martusciello

Ancora poche ore, e poi all'Ennio Tardini andrà in scena Parma-Juventus, gara inaugurale del campionato di Serie A targato 2019-2020, nonché match dal sapore speciale per i tifosi ducali, che si presenteranno in massa allo stadio per cercare di spingere la squadra di Roberto D'Aversa ad un risultato positivo. Per Bruno Alves e compagni, reduci dalla bella vittoria in Coppa Italia contro il Venezia, si tratterà di un esame complicato ma allo stesso tempo molto stimolante: l'obiettivo è quello di ripetere l'impresa dello scorso 2 febbraio, quando riuscirono a pareggiare in rimonta coi bianconeri grazie ad una memorabile doppietta di Gervinho e ad una rete di Barillà. A dirigere la contesa sarà il signor Fabio Maresca di Napoli, coadiuvato dagli assistenti Valeriani e De Meo, e dal quarto ufficiale Piccinini.

LE ULTIME DA PARMA - D'Aversa recupera in extremis Kucka, ma solo per la panchina: nonostante la convocazione, infatti, lo slovacco non è ancora al 100%, perciò il tecnico crociato si affiderà nel reparto di mezzo ai tre centrocampisti più in forma del momento, vale a dire Hernani, Brugman e Barillà. In difesa, gli uomini sono davvero contati per l'allenatore abruzzese, che quindi darà spazio, come già successo col Venezia, al quartetto composto da Laurini, Iacoponi, Bruno Alves e Gagliolo. Promosso a pienissimi voti anche il tridente offensivo, con Kulusevski che affiancherà gli inamovibili Gervinho e Inglese, garantendo all'attacco emiliano freschezza, fantasia e maggiore equilibrio.

PARMA (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Barillà; Kulusevski, Inglese, Gervinho.

LE ULTIME DA TORINO - Problemi d'abbondanza per Martusciello, che può permettersi il lusso di lasciare in panchina nientepopodimeno che De Ligt, il difensore più costoso della storia della Serie A: al suo posto, con ogni probabilità ci sarà Bonucci, il quale completerà il reparto arretrato assieme a Danilo (in vantaggio su De Sciglio), Chiellini e Alex Sandro. L'unico dubbio del vice tecnico bianconero riguarda l'attacco, dove, oltre agli intoccabili Cristiano Ronaldo e Douglas Costa, c'è posto solo per uno tra Higuain e Dybala: al momento sembra favorito il più giovane dei due. In mezzo al campo, c'è subito l'esordio ufficiale per Rabiot, con Khedira e Pjanic che agiranno al suo fianco.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Rabiot; Douglas Costa, Cristiano Ronaldo, Dybala.