D'Aversa sulla Juve: "Nel calcio ci sono anche le sorprese. Gervinho? Motivato diventa devastante"

20.08.2019 13:35 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
D'Aversa sulla Juve: "Nel calcio ci sono anche le sorprese. Gervinho? Motivato diventa devastante"

Roberto D'Aversa, ospite dei microfoni di Sky, parla in vista dell'esordio in campionato contro la Juventus, ospite del Parma nell'anticipo del sabato: "È una partita bellissima da giocare, una grande opportunità che cercheremo di sfruttare. Il bello del calcio è che ci possono essere anche delle sorprese. Affrontiamo una squadra molto forte, per i meccanismi ci vorrà del tempo, anche per loro, ma se si va ad analizzare la formazione ci si rende conto che possono fare davvero male. Noi vogliamo toglierci delle soddisfazioni".

L'anno scorso tra andata e ritorno il Parma mise in grande difficoltà la Juve...
"Analizzando le due partite penso che meritavamo molto di più anche all'andata. L'atteggiamento è stato perfetto, quello deve essere il nostro DNA, al di là dei valori tecnici. Il resto è una conseguenza". 

D'Aversa come si colloca nella disputa tra chi predilige i risultati e il bel gioco?
"Ogni allenatore cerca di mettere a proprio agio i giocatori a disposizione, si possono intraprendere diverse soluzioni ma dipende solo dai giocatori. Poi conta l'obiettivo, più che come ci si arriva". 

Firmerebbe per ripetere la stagione dell'anno scorso?
"L'obiettivo è la salvezza e la seconda stagione è sempre più difficile. Dobbiamo essere bravi a non commettere gli stessi errori dell'anno scorso, ma l'ambizione di migliorarsi deve esserci sempre". 

Il Parma ha fatto un gran mercato. Cosa vi manca?
"Diciamo che ultimamente si parla sempre di gran mercato, anche se numericamente qualcosina manca. Aver avuto Inglese e Grassi è una cosa molto importante, Alberto ha avuto qualche problemino in preparazione ma la continuità è molto importante e gli acquisti ce l'hanno garantita. Il ds lavora per accontentarmi, ma io devo pensare ad allenare chi ho qui, per il resto c'è la società".

Un Gervinho così in forma se lo aspettava?
"La mancata convocazione in Coppa d'Africa lo influenzerà molto in questo campionato. Si è presentato in condizioni fisiche ottimali, come Kucka. Quando giocatori di questo spessore sono motivati, diventano devastanti".