D'Aversa: "Inglese vuole dimostrare di essere all'altezza, Gervinho ha doti innate ma occhio ai carichi"

05.06.2020 20:42 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Massimiliano Vitez/Image Sport
D'Aversa: "Inglese vuole dimostrare di essere all'altezza, Gervinho ha doti innate ma occhio ai carichi"

Nel corso di una lunga chiacchierata con Radio 24, il tecnico crociato Roberto D'Aversa ha affrontato vari temi, tra cui lo stato fisico di alcuni suoi giocatori, a partire da Roberto Inglese: "Sta lavorando molto bene, sta migliorando tanto. Mi auguro che gli diano l'idoneità subito, vorrei averlo sin dalla prima di campionato. E' un ragazzo che si sente responsabile di tante situazioni, vuole dimostrare di essere all'altezza dell'investimento fatto dalla società. E' un lottatore, non è facile per lui lavorare da solo per tanto tempo: mi auguro possa rientrare presto, per lui ma soprattutto per la squadra".

Come sta Gervinho?
"Come saprete, è dovuto rimanere due settimane in quarantena: si sta allenando da 4-5 giorni. Lui ha delle doti innate, ma devo stare attento riguardo ai carichi di lavoro: lo porterò alla pari degli altri solo più avanti".

Come sta Kulusevski?
"Kulusevski si è ripresentato davvero bene, così come ad esempio Kurtic e Bruno Alves. Dejan è uno di quelli che non vede l'ora di ricominciare, vorrà dimostrare di essere un giocatore all'altezza dell'investimento fatto dalla Juventus. Resterà? Io penso che a gennaio, 99 giocatori su 100, al posto suo, avrebbero chiesto di andare subito alla Juve. E invece lui è voluto restare. Kulu ha delle qualità importanti come giocatore, ma anche come ragazzo. Oltre a noi ci sono tanti altri club con giocatori in prestito, bisognerà prendere una decisione a tutela di tutti".