Carli: "Krause ha investito, guarda al futuro. Cyprien la trattativa più difficile, e Zeqiri..."

06.10.2020 15:42 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Carli: "Krause ha investito, guarda al futuro. Cyprien la trattativa più difficile, e Zeqiri..."
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Intervenuto ieri sera ai microfoni di 12 Tv Parma nel corso della trasmissione "Bar Sport", il ds del Parma Marcello Carli ha commentato il mercato della squadra crociata: "Il presidente ha speso tanto ma più esattamente direi che ha investito. Abbiamo puntato su giocatori giovani, per un Parma che guarda avanti negli anni  e che, non dimentichiamolo, ha mantenuto uno zoccolo duro di giocatori che hanno fatto molto bene in queste ultime stagioni".

Com'è cambiato il mercato con Krause?
"All'inizio c'era una situazione di stallo, poi l'arrivo del presidente ci ha dato fin da subito entusiasmo e grande disponibilità. Avremmo potuto percorrere un’altra strada: prendere giocatori di esperienza, svincolati come Bonaventura e Borja Valero per esempio, giocatori dall’ingaggio alto ma dal rendimento sicuro. Invece abbiamo fatto una scelta diversa. Il presidente pensa al Parma fra dieci anni, al futuro".

Avete anche investito su giocatori di proprietà:
"Sì, tutti questi giocatori sono del Parma, chi con diritto e chi con obbligo di riscatto, ma di fatto sono tutti nostri e tutti con cinque anni di contratto. Volevamo prendere dei ragazzi da far crescere con noi, e lo dico con orgoglio“.

Qual è stata la trattativa più complicata?
"Quella per prendere Cyprien. Fra i suoi procuratori e il dg del Nizza non è stata una battaglia semplice. Noi però lo volevamo fortemente perché è un calciatore con personalità".

C'è qualche rimpianto di mercato?
"Con Zeqiri avevamo già l’accordo, avevo stretto la mano al padre ma alla sera ci hanno ripensato e hanno rilanciato. A quel punto ho preferito lasciare perdere. Quando le cose vanno così, probabilmente è destino che non se ne faccia nulla".