Il tessitore - Bruno Alves: l'importanza del playmaker difensivo

16.11.2019 22:00 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Il tessitore - Bruno Alves: l'importanza del playmaker difensivo

Il prossimo 27 novembre compirà 38 anni, ma, a dispetto della sua età, Bruno Alves continua ad essere un giocatore indispensabile per il Parma, e non solo per il suo apporto in termini di esperienza e personalità. Il difensore portoghese, infatti, risulta ancora fondamentale in campo, oltre che per la sua efficacia in fase difensiva, anche per il suo preziosissimo contributo nella costruzione del gioco: gioco che spesso e volentieri parte proprio dai suoi piedi.

TESSITORE - Quando si pensa al ruolo di playmaker, i primi nomi che vengono in mente per il Parma sono quelli di Scozzarella, Brugman ed Hernani. E invece il primo vero regista dei ducali è proprio l'ex Cagliari, il quale ha il giusto carisma e le qualità necessarie per assumersi la responsabilità di cominciare l'azione della propria squadra: con una media di 47,3 passaggi a partita, è lui il "tessitore" per eccellenza della formazione di Roberto D'Aversa.

IL CONFRONTO IN SERIE A - Bruno Alves, come detto, è il giocatore del Parma con la media più alta di passaggi. Se però confrontiamo i dati del classe 1981 con quelli degli altri giocatori di Serie A, scopriamo che il capitano crociato è solo 60esimo nella graduatoria complessiva. A guidarla, come si poteva immaginare, è Marcelo Brozovic, faro indiscusso del centrocampo dell'Inter di Antonio Conte.